George Clooney: l’avvocato di Assange è la sua nuova fiamma?

da , il

    George Clooney avrebbe una nuova fiamma. Si tratterebbe di Amal Alamuddin, altrimenti nota come l’avvocato di Assange, patron di Wikileaks. I due sarebbero stati visti insieme in un safari in Tanzania. Tuttavia non era la prima volta che gli appassionati di gossip li avevano beccati. Già precedentemente erano stati visti uscire insieme da un famoso hotel di New York. La donna di origini libanesi ha accompagnato George Clooney anche alla presentazione dell’ultimo suo film, Monuments Men alla Casa Bianca. Questa volta George Clooney ha deciso di avere al suo fianco una donna impegnata. Pensate un po’, Amal è stata anche consigliere dell’ex segretario dell’Onu Kofi Annan ed ha fatto parte anche di differenti commissioni delle Nazioni Unite, oltre ad essere uno degli avvocati più richiesti di Londra.

    Di recente George Clooney ha deciso che per una volta sia meglio porre fine alle buone maniere e dire proprio tutta la verità. Di solito il noto attore si è distinto per i suoi modi pacati e per il fatto di aver usato sempre parole gentili nei confronti dei suoi amici e colleghi. Eppure questa volta, in un’intervista rilasciata a Esquire, ha deciso di dire più del dovuto, lasciandosi andare contro alcuni famosi personaggi del cinema. George Clooney evidentemente ha pensato che non sia sempre giusto far finta di niente, ma quando è il caso di parlare bisogna farlo, anche semplicemente per sfogarsi.

    Sempre al centro dell’attenzione, con tutte le donne che si alternano al suo fianco, Clooney ha pensato di dire la sua in merito anche al diverbio che avrebbe avuto con Russell Crowe. Quest’ultimo avrebbe definito George Clooney un “venduto”, facendo riferimento ai suoi numerosi ingaggi pubblicitari.

    George Clooney ci tiene a chiarire che è stato per primo Russell Crowe ad attaccarlo e, a questo proposito, ha fatto notare: “La verità è che Crowe mi ha spedito un libro di poesia in segno di pace, ma è stato lui ad attaccarmi per primo. Non so perché si sia accanito contro di me”. George Clooney non si è fermato qui, infatti ha affermato: “Ma chi pensa di essere quel ragazzo? E’ un aspirante Frank Sinatra. Mi ha davvero scocciato!”. In questo modo si è preso gioco delle velleità artistiche del collega, al quale piacerebbe cimentarsi sempre di più nel canto.

    George Clooney non si è affatto trattenuto. Le sue intenzioni sono state molto chiare: per una volta ha deciso di non avere peli sulla lingua. A proposito del noto attore, Sandra Bullock ha detto che è un uomo meraviglioso. Questo non vuol dire che non bisogna mai dire quello che si pensa veramente: a volte si fa meglio ad essere del tutto sinceri.

    Lo stesso discorso vale per il pensiero di Clooney a proposito di Leonardo Di Caprio. I due attori non si conoscono molto bene, ma non avrebbero nemmeno un bel rapporto. Clooney ha raccontato che durante una partita di pallacanestro gli amici di Di Caprio, seduti in tribuna, si sarebbero abbandonati ad un tifo da stadio, che a lui non è piaciuto per niente.

    Da questo punto di vista ha ritenuto doveroso precisare che gli amici dell’attore non si siano comportati molto bene. Ecco le sue parole: “La discrepanza che c’era tra la qualità del suo gioco e i commenti fieri dei suoi amici al riguardo mi hanno ricordato quanto è importante avere qualcuno nella vita che ti dice la verità”.