Obbligo vaccini a scuola, niente più autocertificazioni: le Asl invieranno i documenti alle scuole

Secondo quanto riporta Il Messaggero, un emendamento della Commissione Bilancio al Senato ha abolito l'obbligo di presentare l'autocertificazione per i vaccini obbligatori: a partire dal prossimo anno saranno le Asl a inviare i documenti alle scuole dopo aver ricevuto l'elenco degli iscritti

da , il

    Obbligo vaccini a scuola, niente più autocertificazioni: le Asl invieranno i documenti alle scuole

    Basta autocertificazioni per i vaccini obbligatori a scuola. Secondo quanto riporta il Messaggero, la Commissione Bilancio al Senato ha approvato un emendamento per l’abolizione dell’autocertificazione a partire dal prossimo anno in modo da semplificare la vita a tutte le famiglie. Il testo prevede che dal prossimo anno scolastico siano gli istituti a dare alle Asl gli elenchi degli iscritti e, in seguito, le Asl a comunicare alle scuole i nominativi degli alunni inadempienti. In questo modo si vuole rendere più semplice la gestione delle vaccinazioni obbligatorie per la scuola che non sempre è stata portata avanti in modo chiaro.

    Al momento infatti la legge prevede che i genitori debbano farsi dare i certificati vaccinali dalle Asl e provvedere a consegnarli alla scuola; nel caso di vaccini non ancora effettuati, si deve invece compilare un’autocertificazione che dimostri la prenotazione del vaccino.

    “Abbiamo messo a sistema una norma che, ora, può solo migliorare”, ha spiegata al Messaggero Simona Malpezzi, responsabile scuola per il PD. “La scuola stila gli elenchi e parla con le famiglie mentre la Asl verifica. Con la legge sull’obbligo, per cui siamo stati tanto criticati, abbiamo ottenuti buoni risultati”, ha aggiunto.

    Soddisfazione è stata espressa dalla ministra della Salute Beatrice Lorenzin, che ha sottolineato l’importanza del via libera dato all’emendamento dal Garante della privacy.