Alimenti a rischio salmonella: i cibi a cui fare attenzione

La causa dell’infezione salmonellosi è l’ingestione di un alimento contaminato dal batterio salmonella. Gli alimenti a rischio salmonella sono tanti. Il rischio di contaminazione è molto alto poiché l’aspetto del cibo contaminato dalla salmonella appare integro con le caratteristiche organolettiche inalterate

da , il

    Alimenti a rischio salmonella: i cibi a cui fare attenzione

    Sono diversi gli alimenti a rischio salmonella che possono cioè provocare nell’uomo l’infezione salmonellosi, per questo facciamo un elenco con la lista dei cibi a rischio salmonella a cui fare attenzione quotidianamente per evitare il contagio. Come sappiamo la salmonella, causata dal batterio omonimo, si trasmette per via oro-fecale, attraverso l’ingestione di alimenti, acqua o bevande contaminate da tracce di feci.

    Alimenti a rischio salmonella

    La causa dell’infezione salmonellosi è l’ingestione di un alimento contaminato dal batterio salmonella. Il rischio di contaminazione è molto alto poiché l’aspetto del cibo contaminato dalla salmonella appare integro, cioè non cambia minimamente alla vista, all’olfatto e al gusto, ossia le caratteristiche organolettiche restano inalterate, quindi è molto difficile capire se un alimento è contaminato con la salmonella. Scopriamo allora tutti gli alimenti a rischio salmonella a cui stare attenti prima di portarli a tavola.

    Cibi a rischio salmonella

    Tra i cibi a rischio salmonella ricordiamo:

    - Carne cruda o poco cotta, che sia di manzo, pollo, maiale o altri animali;

    - Derivati della carne;

    - Pesci, crostacei e molluschi crudi;

    - Uova crude, cotte poco o con il guscio rotto;

    - Latticini preparati con latte crudo non pastorizzato;

    - Salse e condimenti a base di latte o uova crude (ad esempio la maionese);

    - Creme per dolci con uova crude;

    - Gelato con uova non pastorizzate;

    - Pasticcini o dolci con latte crudo e uova crude non pastorizzate (tiramisù);

    - Frutta e verdura non lavata bene e/o tagliata su/con oggetti contaminati;

    - Ghiaccio, se prodotto con acqua contaminata.

    Bevande a rischio salmonella

    Tra le bevande a rischio salmonella ricordiamo:

    - Acqua non potabile contaminata;

    - Latte crudo non pastorizzato.

    Consigli per evitare la salmonella

    Lavate sempre accuratamente gli utensili e le posate che usate per cucinare. Sterilizzate gli oggetti e lavate sempre molto bene gli alimenti a rischio salmonella, e soprattutto se possibile, cucinateli. Mantenete sempre il ciclo del freddo per quegli alimenti che hanno bisogno di temperature basse. Fate attenzione all’igiene, sia nel frigorifero che in tutta la cucina. Lavate spesso le mani con sapone, specialmente se maneggiate carne cruda o altri alimenti a rischio salmonella. Lavate i gusci delle uova prima di usarle e evitare di consumare uova con gusci rotti.

    La contaminazione da salmonella avviene anche tramite…

    Gli animali (soprattutto tartarughe e iguane, ma anche cani, roditori e gatti) e le feci (sia animali che umane). Evitate di toccare gli animali di casa se state maneggiando alimenti, e curate sempre a fondo la loro igiene, in special modo se vivono in casa con voi. Soprattutto lavate molto bene le mani e i sanitari del bagno che possono essere veicolo di contaminazione.