Ritiro farmaco Epaviten usato per l’anemia: i lotti interessati

L'avviso di ritiro del medicinale è stato diramato dall'Agenzia del Farmaco AIFA

da , il

    Ritiro farmaco Epaviten usato per l’anemia: i lotti interessati

    AIFA l’Agenzia italiana del farmaco ha provveduto a diramare l’avviso di un ritiro di un lotto specifico di un farmaco per l’anemia. Il medicinale in questione è l’Epaven prodotto da S.f. Group. Vediamo quali confezioni e quali lotti del medicinale sono stati interessati dal richiamo preventivo, e i motivi che lo hanno reso necessario.

    La confezione e il lotto di EPAVITEN prodotto dalla ditta S.f. Group, ritirato dal mercato su tutto il territorio nazionale è il seguente:

    EPAVITEN*INIET 6F I+6F II – AIC 035112010 lotto n. 61040 con scadenza riportata 10/2018.

    Il medicinale Epaviten (Cianocobalamina+acido Folico+nicotinamide+acido Ascorbico) è in genere indicato in caso di carenza di vitamina B12, nicotinamide, acido ascorbico, acido folico. Si presenta sotto forma di soluzione iniettabile per uso intramuscolare ed endovenoso.

    Il farmaco infatti è composto dalla fiala I (rossa) che contiene: cianocobalamina 2,5 mg; acido folico 0,70 mg; nicotinamide 12 mg. E dalla fiala II (incolore) che contiene: acido ascorbico 150 mg.

    In questo caso l’AIFA ha ordinato il ritiro del farmaco dopo una comunicazione che si riferiva a un’insolita colorazione paglierina delle fiale del suddetto medicinale.