Meningite: turista morta a Erba, avviata la profilassi

Il campione del ceppo di meningite prelevato alla paziente è stato inviato al Policlinico di Milano per le analisi.

da , il

    Meningite: turista morta a Erba, avviata la profilassi

    L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha reso noto il decesso di una turista 51enne morta per meningite lo scorso lunedì 28 agosto all’ospedale Fatebenefratelli di Erba. La donna si trovava in vacanza a Merone, nel Comasco, ma era originaria del Lazio. Ancora non ci sono dettagli circa il ceppo della sepsi di origine meningococcica che ha ucciso la donna. Un campione è stato inviato al centro di riferimento regionale presso il Policlinico di Milano per la tipizzazione di rito.

    La signora era arrivata al pronto soccorso dell’ospedale di Erba con febbre alta e altri sintomi tipici della meningite. Dopo essere stata trasferita nel reparto di terapia intensiva è poi deceduta in seguito alla complicazione del quadro clinico.

    Gallera ha poi chiarito che: “L’Ats Insubria, che ha constatato che la paziente è arrivata in auto, e non con mezzi di trasporto pubblici nella località turistica, ha immediatamente avviato la profilassi per i contatti stretti, circa una decina di familiari e 30 operatori sanitari, che l’hanno assistita”. Sono stati inoltre avvisati medici e pediatri di famiglia per la sorveglianza sanitaria.