Listeriosi, come si prende: sintomi e cura dell’infezione

L'infezione da listeria è un'infezione alimentare, che prende il nome dal battere che la provoca, ovvero il Listeria monocytogenes. Esistono due forme, quella sistemica può mettere a rischio la vita del soggetto colpito.

da , il

    Listeriosi, come si prende: sintomi e cura dell’infezione

    Cos’è la listeriosi, quali sono i sintomi e la cura? L’infezione da listeria, nota anche come listeriosi, è una infezione alimentare, che prende il nome dal battere che la provoca, ovvero il Listeria monocytogenes. E’ un agente patogeno ubiquitario, si trova normalmente nel terreno e nell’acqua, proprio per questo può facilmente contaminare ortaggi e verdure. Anche gli animali possono essere contagiati da listeria, anche senza mostrare palesemente sintomi.

    Listeriosi: come si prende

    Come si prende la listeriosi? La listeria può contaminare un’ampia varietà di alimenti: cibi crudi, come carni non ben cotte e verdure crude, prodotti lattiero-caseari preparati con latte non pastorizzato. La listeriosi può presentarsi in due differenti forme:

    - La forma classica: come le altre tossinfezioni alimentari, si manifesta nel giro di poche ore dall’ingestione del prodotto contaminato e provoca diarrea forte;

    - La forma invasiva: detta anche ‘sistemica’, oltre a colpire l’intestino, si introduce nel sangue, infettando anche il resto dell’organismo. Arriva a colpire il sistema nervoso, generando complicanze che possono mettere a rischio la vita del paziente, come encefaliti, meningiti e forme acute di sepsi. Nel caso di listeriori invasiva, tra l’ingestione e la manifestazione dei sintomi, può passare anche un mese.

    Naturalmente, esistono dei soggetti maggiormente a rischio: malati di cancro, di diabete, di Aids, le persone anziane e i neonati. L’infezione da listeria può risultare particolarmente pericolosa per le donne incinta: può causare aborto spontaneo, parto prematuro, morte in utero o infezione del feto.

    Listeriosi: sintomi dell’infezione

    Quali sono i sintomi dell’infezione da listeriosi? Le manifestazioni sono quelle classiche delle infezioni alimentari, ovvero principalmente:

    - Febbre;

    - Nausea;

    - Diarrea;

    - Dolori muscolari.

    Nelle forme sistemiche invece, si possono avere emicranie, confusione, irrigidimento del collo e perdita dell’equilibrio. Ciò accade quando la listeria riesce a raggiungere e intaccare il sistema nervoso. Per poter diagnosticare con certezza un’infezione da listeria, bisogna eseguire specifici esami del sangue e un’analisi del liquido spinale.

    Listeriosi: cura dell’infezione

    Esiste una cura per la listeriosi? Come avviene per tutte le infezioni batteriche, la cura è costituita da terapia antibiotica specifica, sia per gli adulti, che per i bambini, mentre per le donne incinta è ancora più importante perché può prevenire la trasmissione dell’infezione al feto.