Vaccini News: in Lombardia riconosciuti i danni a una donna che ora ha diritto all’indennizzo

Nuovo capitolo sui vaccini: la news dell'ultima ora viene dalla Lombardia, dove una donna ha ottenuto il diritto al risarcimento per avere sviluppato una una grave patologia dopo essere stata vaccinata quando aveva sei mesi

da , il

    Vaccini News: in Lombardia riconosciuti i danni a una donna che ora ha diritto all’indennizzo

    Vaccini: news dalla Lombardia. Una donna ha ottenuto il riconoscimento a ottenere un risarcimento dal ministero della Salute per avere sviluppato una grave patologia, un’encefalopatia che causa crisi epilettiche, dopo essere stata vaccinata. I fatti risalgono al 1975, anno di nascita di una donna di Pavia che dopo soli sei mesi fu sottoposta a un vaccino quadrivalente. A presentare la domanda di indennizzo è stato il padre della donna, dopo che nel 2009 gli esami hanno accertato che l’encefalopatia di cui soffriva la signora era dovuta proprio al vaccino quadrivalente alla quale era stata sottoposta a sei mesi di età.

    VACCINI E SALUTE: LA NEWS DI OGGI CREA UN PRECEDENTE

    Non essendo stata impugnata e presentata in Cassazione nei tempi previsti (10 maggio), la sentenza è diventata definitiva dopo la conferma dello scorso novembre della Corte d’Appello civile di Milano della decisione con cui il Tribunale di Vigevano aveva condannato nel 2013 il Ministero della Salute a versare l’indennizzo a una donna, ora 42enne, che a 6 mesi aveva subito una vaccinazione quadrivalente.

    Questa sentenza che riconosce la correlazione tra vaccini e problemi di salute, crea un precedente nella storia della giurisprudenza. Infatti, come ha riferito il legale della donna, l’avvocato Giuseppe Romeo, già da subito dopo la vaccinazione la neonata cominciò a stare male e ad avere crisi epilettiche sempre più frequenti che si sono aggiunte ad altre problematiche di grave disabilità.

    VACCINI E CONTROINDICAZIONI

    Nella relazione dell’esperto nominato dal Tribunale si sosteneva che ”sulla base di letteratura nazionale ed internazionale, rileva che ‘esiste plausibilità biologica’ tra encefalopatia e vaccino del tipo di quello somministrato, nel senso che l’encefalopatia viene annoverata tra le cosiddette reazioni avverse a quel tipo di vaccino”. A proposito della vaccinazione somministrata quando aveva sei anni, per l’esperto ”resta l’ipotesi [...] altamente più probabile” della causa della malattia che ha colpito la bimba, ora donna.

    L’ODIERNA NEWS SUI VACCINI

    L’avvocato della donna ha spiegato, in conclusione, che il ministero della Salute è stato condannato a versare l’indennizzo previsto dalla legge: quindi dal marzo 2009 fino ad oggi si tratta di 863 euro mensili e dal luglio 1976 al febbraio del 2009, del 30 per cento di tale importo.

    LEGGI ANCHE QUALI SONO I VACCINI OBBLIGATORI IN ITALIA