Selfie in ospedale, stop del ministero per medici e infermieri

Il Ministero della Salute ha emesso una circolare per vietare selfie a medici e infermieri durante il lavoro: 'Offendono i malati'

da , il

    Selfie in ospedale, stop del ministero per medici e infermieri

    Selfie in ospedale vietati per medici e infermieri. Secondo quanto riporta Repubblica, il Ministero della Salute ha emanato una circolare per vietare i selfie agli operatori durante il servizio in ospedale, diramando il comunicato alla federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), al collegio degli infermieri (Ipasvi) e ai rappresentanti di ostetriche e tecnici di radiologia. Lo stop agli autoscatti viene chiesto per il rispetto dei pazienti, della loro privacy e per evitare situazioni che possono sminuire la professione, come successo dopo l’ultimo caso dello specializzando al Policlinico di Bari che si è fotografato gli addominali in ascensore con ancora indosso camice e mascherina. Il caso sarebbe stato così la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, portando il ministero a intervenire.

    Il divieto di selfie per medici e infermieri durante lo svolgimento della professione in ospedale è al centro della circolare che, secondo il quotidiano, è stata mandata il 29 marzo dal ministero alla Fnomceo che ha poi provveduto a inoltrarla agli ordini regionali.

    Secondo quanto riporta il quotidiano, lo stop ai selfie arriva nel nome del rispetto della privacy del paziente ma anche per la tutela della professione. Secondo il ministero infatti le foto scattate durante le attività cliniche, “compromettono l’immagine degli stessi sanitari, oltreché il rapporto di fiducia tra il paziente e il sistema sanitario nel suo complesso“.

    La circolare si conclude con la richiesta ai rappresentanti delle diverse categorie interessate ad attivarsi per contrastare tali comportamenti con “specifiche raccomandazioni” a tutte le sedi locali “per scongiurare o, quanto meno, arginare il verificarsi di tali fatti“.