Pillola anti-invecchiamento sul mercato tra tre anni?

Gli scienziati hanno scoperto un farmaco in grado di riparare il DNA

da , il

    Pillola anti-invecchiamento sul mercato tra tre anni?

    Una pillola anti-invecchiamento sul mercato tra qualche anno? No, non è la trama di un film di fantascienza ma quello che potrebbe succedere realmente. Alcuni scienziati coordinati dall’Harvard Medical School hanno infatti sviluppato un farmaco in grado di riparare il DNA. Gli esperimenti, finora condotti sui topi in laboratorio, saranno presto condotti sull’uomo.

    Così come spiegato sulla rivista Science, il farmaco è basato sul potenziamento del coenzima NAD+, molecola responsabile della riparazione del DNA presente nelle cellule. Gli scienziati hanno scoperto che se viene somministrato nei topi l’NMN, il precursore del NAD+, il DNA viene riparato più velocemente. Ciò significa, ad esempio, che i danni alle cellule causati dall’invecchiamento e dalle radiazioni potrebbero essere riparati. La NASA, tra l’altro, è molto interessata allo sviluppo del farmaco perché potrebbe rendere possibile, in futuro, proteggere gli astronauti dalle radiazioni delle missioni spaziali.

    David Sinclair, responsabile del team di studio, ha spiegato: «Le cellule dei topi anziani sono diventate indistinguibili da quelle dei topi giovani dopo appena una settimana di trattamento». Tra sei mesi comincerà la sperimentazione sull’uomo nell’ospedale di Boston. Se i risultati saranno positivi, il farmaco potrebbe essere utilizzato subito sui bambini guariti dal cancro. Poi, nel giro di tre o cinque anni, potrebbe entrare definitivamente sul mercato.