Depressione: 10 abitudini (brutte) che possono causarla

Depressione: 10 abitudini (brutte) che possono causarla
da in Benessere, Depressione, Mente, Psicologia, Salute
Ultimo aggiornamento: Venerdì 17/03/2017 10:34

    La depressione colpisce tante persone in Italia e nel mondo, ma molti non sanno che ci sono delle abitudini che possono addirittura causarla. In questo speciale sulla depressione andiamo proprio a sfogliare e capire quali sono le 10 brutte abitudini che causano la depressione . Quali sono le cause della depressione, allora? Lo stato di prostrazione in cui molte persone cadono nel corso della vita, spesso dipende da fattori esterni come la malattia, un tumore o la perdita di una persona cara. In altre situazioni, invece, la depressione può insorgere a causa del lavoro o della vicinanza a persone negative. Talvolta, poi, le cause della depressione possono nascondersi nei cattivi comportamenti quotidiani, che ci fanno accumulare stress trasformandoci in persone irritabili e stanche. Vediamo insieme, nelle pagine seguenti, le brutte abitudini che possono causare depressione.

    Ai tempi dei social network, sembra che la parola d’ordine sia essere sempre online, scattare foto e postare selfie. Esagerare in questa pratica, però, può causare depressione perché impedisce di vivere pienamente i momenti importanti della vita. Inquadrare, regolare la macchina fotografica e cogliere l’istante perfetto, distolgono dalle emozioni suscitate da ciò che si sta vivendo e si vuol riprendere per condividere. Inoltre il continuo paragonarsi con la gente ‘online’ può portare erroneamente ad abbassare l’autostima.

    dieta d inverno

    Seguire una dieta sbagliata può portare le persone più sensibili a soffrire di depressione. E’ stato infatti dimostrato che la nostra dieta quotidiana, quindi i cibi che assumiamo ogni giorno, influenza il nostro metabolismo intensificando alcuni stati emotivi. Alimenti contenenti zucchero raffinato, carboidrati semplici e grassi idrogenati, ad esempio, possono essere nutrimento per la depressione, causando irritabilità e stanchezza.

    Sappiamo che dormire adeguatamente è necessario per il nostro equilibrio perché il sonno ha un potere ristoratore sia sul fisico che sulla mente. Dormire poco fa aumentare l’ansia e può portare alla depressione. Il metodo migliore, in questi casi, è cercare di capire perché le ore di sonno sono ridotte e attivarsi per rendere rilassante l’ambiente in cui si vive. Si può fare ricorso ai rimedi per l’insonnia, tra i quali segnaliamo l’importantissima melatonina, un ormone che regola il ciclo del sonno, e che ha benefici effetti anche su alcuni sintomi della depressione.

    Per evitare di cadere in depressione, una buona abitudine da introdurre nelle proprie giornate è fare sport. Lo sport è essenziale per la salute di corpo e mente, e allenarsi più volte alla settimana ha benefici anche sulla depressione. Uno studio di JAMA Psychiatry evidenza come il rischio di cadere in depressione si riduce di quasi il 20% se si pratica con costanza un’attività sportiva. Ma non c’è necessità di fare lunghi allenamenti, infatti è sufficiente una passeggiata di 20 minuti oppure un allenamento di quattro-sei ore la settimana. Fondamentale è imparare a respirare in maniera corretta, quindi è possibile seguire discipline come arti marziali o yoga.

    Mai rimandare a domani ciò che puoi fare oggi, dice il proverbio, e in effetti non bisognerebbe mai procrastinare i propri impegni, perché chi continua a rimandare le cose che bisogna fare ha maggiori probabilità di cadere in depressione. Se la ragione che porta ad evitare di affrontare il problema non è la mancanza di tempo, ma è la paura di fallire, la condizione tenderà a diventare sempre più snervante. Ecco perché occorre darsi dei tempi e cercare di portare a termine tutti i propri compiti, senza lasciare situazioni in sospeso.

    Dedicare tutte le proprie forze al lavoro, o alla famiglia, e non ritagliarsi un po’ di tempo per se stessi può portare alla depressione. Trascurarsi e ignorarsi non va bene. Curare il nostro corpo ci aiuta a sentirci a nostro agio con se stessi e con gli altri. Inoltre è importante dedicare almeno mezza giornata alla settimana ai propri hobby, e dare spazio alla risoluzione dei propri conflitti interiori. Spesso l’origine della depressione sta proprio lì.

    Spesso chi soffre di depressione ha vicino un partner con cui ha scarsa affinità, che magari li reputa dei perfetti incompetenti e li critica continuamente. Essere reputati incompetenti dal partner, come è facile intuire, riduce sempre di più l’autostima. Questo tipo di relazioni amorose ‘tossiche’ possono influire negativamente anche sul lavoro. In questo caso, è il mobbing sentimentale che provoca la depressione.

    Una delle maggiori paure dell’uomo moderno è stare da solo. Tra gli impegni lavorativi, la palestra e gli appuntamenti con amici e colleghi, si rischia di essere sempre in compagnia. Non stare mai da soli può portare alla depressione. La soluzione sta nel passare un po’ di tempo solo con se stessi perché è una pratica benefica per la mente, che può riposare. Può bastare anche un’ora al giorno.

    Da un eccesso all’altro, anche trascorrere troppo tempo da soli può causare depressione. Essere in compagnia permette di instaurare relazioni sociali. Chi si trova, per volontà o abitudine, ad essere solo per l’intera giornata, tenderà a isolarsi e a chiudersi in se stesso. Non avere nessuno con cui parlare, poi, è un’altra situazione che può condurre alla depressione. Al giorno d’oggi, diventano sempre più frequenti le discussioni su Facebook o in chat ma ciò che serve per stare bene è avere contatti personali. Sono utili anche due chiacchiere con il giornalaio.

    olio di lavanda rimedi naturali pelle secca

    La mancanza di contatto con la natura può generare depressione. Questo può avvenire soprattutto a chi abita in grossi centri urbani. Se quindi vivete in città, dovreste cercare di avvicinarvi alla natura con frequenti gite, passeggiate ed escursioni nel verde.

    1467

    PIÙ POPOLARI