Meningite: bambino morto in Inghilterra, i genitori diffondono la foto

Una meningite contagiosa e mortale ha creato allarme anche in Inghilterra. Dopo la diffusione in Italia, un bambino inglese è morto a causa del contagio. La famiglia ha diffuso le strazianti foto del piccolo, dopo la diagnosi della malattia

da , il

    Meningite: bambino morto in Inghilterra, i genitori diffondono la foto

    La meningite ha fatto un’altra vittima, un bambino morto in Inghilterra. Quando la malattia colpisce un adulto è un dramma, ma un bimbo che muore per meningite è ancora più straziante. I genitori hanno diffuso la foto del piccolo, dopo averlo visto perdere la vita tra le loro braccia a causa della malattia. Louise e John Done, una coppia di Bolton, ha notato che il bimbo di 8 mesi, Harry, aveva qualcosa che non andava. Così è scattato l’allarme, per una meningite contagiosa e che può essere mortale. Il bambino aveva la febbre e i genitori avevano pensato ad una comune influenza. Le conseguenze, invece, sarebbero state ben altre.

    Nel frattempo l’infezione si era sparsa in tutto l’organismo. Le braccia di Harry si sono irrigidite, sulla sua pelle sono comparse delle macchie viola e le dimensioni del corpo del bambino sono raddoppiate. Quando è arrivata la diagnosi vera, non c’è stato più niente da fare. La diffusione della meningite non ha lasciato scampo al piccolo Harry. Gli effetti della meningite sono stati terribili: Harry sopravviveva soltanto grazie alle macchine che lo tenevano in vita.

    La meningite aveva danneggiato il suo cervello. Per questo i genitori hanno deciso di staccare le macchine. Volevano che Harry non soffrisse più. Come anche è accaduto in Italia, l’epidemiologia della meningite non ha lasciato scampo. Louise e John hanno voluto condividere le foto strazianti del bambino, per far comprendere a tutti quali possano essere le conseguenze di un’epidemia di meningite.

    La coppia ha dichiarato che dovrebbe essere aumentata la consapevolezza della gente comune, in modo che nessuno soffra terribilmente. Louise e John hanno chiamato un prete per benedire il bambino e lo hanno tenuto fra le braccia, fino a quando non è morto.

    Meningite: vaccino necessario

    Questa storia fa comprendere come sia importante il vaccino per la meningite, come strumento fondamentale di prevenzione per proteggere dal contagio. Di recente ci sono state molte polemiche sui vaccini e anche quello per la meningite rientra fra quelle vaccinazioni sulle quali si è incentrata la discussione relativamente ai pro e ai contro. Senza dubbio, però, il vaccino per la meningite servirebbe a scongiurare i casi più disperati, come quello del piccolo Harry.

    Se al piccolo fosse stato inoculato il vaccino contro la meningite, possibilmente, il dramma si sarebbe potuto evitare. Il discorso non interessa soltanto un caso isolato: il vaccino contro la meningite è indispensabile per limitare la diffusione della meningite poiché protegge sia i bambini che si sono vaccinati e non hanno ottenuto risultati, sia quelli che non possono ricorrere al vaccino contro la meningite per altri problemi di salute, come, per esempio, le allergie specifiche alle componenti del vaccino.

    Chi vaccina i propri bambini insomma protegge anche quelli degli altri.