Ritiro prodotti: farina di mais gialla bramata La Bresciana a rischio micotossine

Avviso ai consumatori: il ritiro dovuto a contaminazione oltre i limiti di legge

da , il

    Ritiro prodotti: farina di mais gialla bramata La Bresciana a rischio micotossine

    Si avvisano i consumatori che la farina di mais gialla bramata a marchio La Bresciana è stata ritirata dagli scaffali dei supermercati a causa di una contaminazione da micotossine (fumonisine) oltre i limiti consentiti dalla legge. Il Ministero della Salute ha diffuso l’allerta sul ritiro del prodotto. Di seguito riportiamo il lotto di produzione della farina interessata al richiamo dal commercio.

    Il ritiro commerciale si riferisce alla Farina di mais gialla bramata con il marchio La Bresciana, confezione da 1 Kg, lotto di produzione 0810016, con termine minimo di conservazione 30-11-2017, prodotta da Molino Bresciano di Coffinardi Giuseppe & C. s.n.c. presso lo stabilimento Vicolo del Molino 10 – Azzano Mella – Brescia.

    La causa del ritiro è la contaminazione oltre i limiti consentiti dalla legge di fumonisine, ossia delle micotossine che derivano da funghi del genere Fusarium.

    Nello specifico la micotossina è pericolosa per la salute, può avere effetti tossici sull’organismo, provocando vomito e aumentare il rischio di cancro.

    I clienti che hanno acquistato la farina in questione non devono consumarla. In caso di acquisto già effettuato, il prodotto può essere riportato al punto vendita per richiedere il rimborso o la sostituzione dello stesso.