Come ridurre l’effetto della caffeina

Come superare i sintomi da astinenza

da , il

    Come ridurre l’effetto della caffeina

    Come ridurre l’effetto della caffeina? Questa sostanza, che si trova nel caffè e in diverse bevande energetiche, oltre che nel tè, nel nostro corpo porta avanti un’azione stimolante. E’ in grado di svolgere un’azione psicoattiva, di cui, se esageriamo, possiamo anche risentirne con sintomi differenti. Sudorazione, tremore, battito irregolare, insonnia: sono questi alcuni degli effetti che la caffeina è in grado di provocare nel nostro organismo. Ci sono, però, delle strategie che possiamo adottare per riuscire a ritrovare l’equilibrio turbato.

    1. Bevi acqua

    Uno dei modi per ridurre l’effetto della caffeina è quello di bere acqua a sufficienza a mantenere idratato l’organismo. L’acqua aiuta a rimuovere la caffeina dal corpo più velocemente.

    2. Mangia una banana

    Un’altra strategia efficace potrebbe essere quella di mangiare una banana. Questo frutto contiene potassio in quantità abbondante. Il potassio fornisce energia al corpo e contrasta il nervosismo addotto dalla caffeina.

    3. Respira

    Contro l’effetto nervoso provocato dalla caffeina, prova questa tecnica di rilassamento: fai dei respiri lunghi, inspira per 4 secondi ed espira per 8 secondi. Ripeti più volte fino a rilassarti.

    4. Bevi la camomilla

    Invece di prendere il caffè o il tè, potresti bere una camomilla, che ha proprietà calmanti e benefiche.

    Come rinunciare alla caffeina

    Può essere davvero difficile smettere di assumere la caffeina, soprattutto perché essa crea dipendenza, con la possibilità di soffrire di sintomi d’astinenza e di veri e propri crolli di energia. Tuttavia è possibile rinunciare alla caffeina, mettendo in atto un piano con regole precise:

    • preparati a livello mentale – dovresti contare su un’ottima preparazione mentale per ridurre la dose di caffeina. Pensa soprattutto ai benefici che puoi avere limitando la sua assunzione. Fra gli effetti benefici, un minore rischio di ipertensione, una minore ansia, una più equilibrata idratazione e una maggiore capacità del fegato di filtrare le tossine;
    • scegli altre bevande – dovresti cercare di non bere le tradizionali bibite pronte e gassate, perché la maggior parte di esse contiene caffeina. Puoi scegliere delle altre bevande, come il tè verde o l’acqua frizzante;
    • concediti dei momenti di riposo – prendi il tempo necessario per poter riposare durante la settimana e proprio in questi momenti evita di assumere caffeina e fornisci nutrienti sani al tuo organismo, come quelli ricavati dalla frutta fresca e dalla verdura;
    • limita il consumo di alcol – un consiglio da seguire soprattutto nei primi giorni di astinenza dalla caffeina, quando il corpo sta cercando di adeguarsi alla mancanza. Bevi meno alcol, perché esso favorisce la disidratazione. Inoltre è anche un sedativo e potrebbe aumentare il tuo desiderio di avere gli effetti stimolanti dettati dalla caffeina.