Come ridurre colesterolo e glicemia

E' essenziale cosa si porta a tavola

da , il

    Come ridurre colesterolo e glicemia

    Come ridurre colesterolo e glicemia? E’ importante sapere come mantenere nella norma questi valori, soprattutto per non mettere a rischio la nostra salute cardiovascolare. Coloro che soffrono di ipercolesterolemia e di diabete hanno un maggiore rischio di incorrere in problemi che riguardano il cuore e che possono mettere in pericolo perfino la vita. Per questo motivo è essenziale puntare sulla dieta: bisogna stare attenti ad alcuni cibi da evitare, in modo da non alzare troppo i livelli di glicemia e di colesterolo nel sangue.

    Cosa non mangiare

    La glicemia, intesa come quantità di zuccheri nel sangue, tende ad aumentare anche in base a ciò che consumiamo. L’organismo reagisce attraverso il pancreas, che produce l’insulina per abbassarne i valori. Quando questo processo non avviene correttamente, ci si ammala di diabete di tipo 2. I cibi da evitare sono soprattutto quelli ricchi di grassi saturi e quelli che abbondano di sodio, come i salumi, gli insaccati, i formaggi stagionati e i cibi fritti. Bisognerebbe evitare anche di eccedere con tutti quei cibi che contengono zuccheri, quindi principalmente i dolciumi. La dieta per il diabete prevede un’alimentazione a base di cibi ricchi di fibre, di pesce e carni magre e di verdure che non contengono molti amidi, come i fagiolini, i broccoli e gli spinaci.

    Anche contro il colesterolo alto bisogna evitare i grassi saturi di origine animale, soprattutto quelli che si trovano nel burro, nelle carni rosse, quelle grasse, nelle carni particolarmente lavorate e nei latticini. Vanno evitati anche i grassi trans, per esempio quelli che troviamo nella margarina, in vari prodotti da forno e nelle fritture. Da limitare anche la quantità di sale: non si dovrebbero superare i 5 grammi al giorno.

    Nell’alimentazione bisognerebbe inserire anche la frutta secca, come, ad esempio, le noci. E’ opportuno alternare uova, pesce (ideale il salmone, che apporta anche omega 3, indispensabili per la salute del cuore) e carni magre e come condimenti sono ideali quelli vegetali, primo fra tutti l’olio extravergine d’oliva.

    Attività fisica

    Anche l’attività fisica, praticata con regolarità, è importante, per tenere sotto controllo la glicemia e il colesterolo. In particolare l’esercizio fisico di ogni giorno, che andrebbe incentrato soprattutto su attività di tipo aerobico, si rivela utile per aumentare il colesterolo buono. Inoltre migliora la sensibilità all’insulina e favorisce l’utilizzo del glucosio da parte dell’organismo, senza che questo si accumuli nel sangue.