Vaccini, informarsi bene non fa male: la campagna della Regione Lombardia

Vaccini, informarsi bene non fa male: la campagna della Regione Lombardia

Sentire pareri autorevoli è fondamentale per chiarire le idee

da in Salute, Vaccino
Ultimo aggiornamento:
    Vaccini, informarsi bene non fa male: la campagna della Regione Lombardia

    Vaccini, informarsi bene non fa male: è questo il nome della campagna avviata dalla Regione Lombardia per informare e sensibilizzare sull’argomento delle vaccinazioni. Come ha specificato l’assessore al Welfare Giulio Gallera, l’obiettivo è quello di garantire ai cittadini lombardi un’informazione affidabile su un tema delicato. La Regione vuole offrire ai cittadini degli strumenti che si rivelino utili, semplici e chiari per poterli condividere anche con i propri cari. È importante scegliere con consapevolezza.

    L’assessore Gallera ha spiegato che sentire pareri autorevoli, per chiarire le idee e per rispondere ai numerosi interrogativi che spesso i cittadini lombardi si pongono sul tema dei vaccini, deve essere alla base di ogni tipo di comunicazione in materia. Non si vogliono coinvolgere soltanto i genitori ma anche i pediatri e il personale specializzato, per fugare ogni dubbio.

    Il portale realizzato per la campagna, wikivaccini.com, è indirizzato a tutti. Attraverso questo sito è possibile accedere all’opinione degli esperti, che rispondono alle più frequenti domande sul tema. Lo scopo è di fornire delle risposte precise ai dubbi più comuni, garantendo l’accesso agli approfondimenti. All’interno del portale, infatti, i cittadini possono scoprire filmati e contenuti chiari e semplici. Sono disponibili delle linee guida e delle risposte alle domande che insegnano anche a valutare l’attendibilità delle fonti.

    Attraverso il portale si può entrare a far parte di una vera e propria community, che trova la risposta ad un bisogno di maggiore informazione, anche condivisa. Insieme al sito sarà disponibile un’applicazione per smartphone dalle numerose funzionalità: calendari vaccinali, risposte a domande e dubbi, mappa dei centri vaccinali con geolocalizzazione, test per capire quanto si è informati sul tema delle vaccinazioni, solo per citarne alcune.

    Per portare avanti una comunicazione a tappeto su tutto il territorio regionale, sono stati messi a punto anche un video, un volantino e una locandina di carattere informativo, che verranno distribuiti negli studi dei pediatri di tutta la Lombardia. L’intenzione è di coinvolgere i medici ad essere parte attiva di questa campagna di informazione. A tutte le famiglie sarà inviata una lettera, nella quale sarà spiegata l’importanza di informarsi bene sull’argomento.

    La Regione Lombardia, in collaborazione con l’istituto GPF Research, ha avviato anche un’indagine per valutare la situazione attuale in Lombardia sulle informazioni disponibili sul tema delle vaccinazioni. Il sondaggio ha messo in evidenza la necessità di un’informazione chiara e fondata su dei dati certi.

    L’indagine ha coinvolto 800 mamme con figli fino ai 12 anni di età, tutte residenti in regione. Il 26% ha dichiarato di non avere le idee chiare, il 45% mostra preoccupazione sulle possibili conseguenze dei vaccini. Inoltre il 26% ritiene i vaccini molto più pericolosi di quanto si possa credere e secondo il 57% i mass media nascondono qualcosa. È risultata anche la tendenza a farsi una prima opinione attraverso internet. Molti, invece, si affidano al passaparola dettato da altre mamme o esperti. Soltanto nella fase finale si arriva al pediatra, considerato comunque una fonte autorevole.

    597

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SaluteVaccino
    PIÙ POPOLARI