Influenza settembre 2016: tutto quello che c’è da sapere

Influenza settembre 2016: tutto quello che c’è da sapere

Le affezioni che si manifestano con il passaggio dall'estate all'autunno

da in Influenza, News Salute, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Influenza settembre 2016: tutto quello che c’è da sapere

    L’influenza di settembre 2016 non sta tardando a manifestarsi. Soprattutto in seguito al passaggio dalle temperature estive a quelle autunnali, con l’arrivo dei primi freddi, si fanno sentire sempre di più i casi di pazienti affetti da influenze che colpiscono prima che si inizi a fare prevenzione. Quest’ultima avviene soprattutto attraverso il vaccino, a partire da metà ottobre. E’ importante seguire alcune regole igieniche fondamentali, per evitare di incappare nelle affezioni tipiche di questa stagione, per allontanare i fastidi che possono colpire in questi primi giorni del mese di settembre e per tutto il periodo di inizio autunno.

    Settembre si caratterizza per la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Dal punto di vista climatico il mese è molto instabile e presenta diversi sbalzi di temperatura. Sono proprio questi ultimi a costituire una minaccia per l’organismo. Infatti essi si caratterizzano come la principale causa dell’influenza di questo periodo. E’ complice di questa situazione anche il ritorno ai ritmi di vita più frenetici, con l’inizio dell’attività lavorativa dopo le ferie estive. Tutto ciò può portare ad una condizione di stress che indebolisce le difese immunitarie, rendendo i virus più in grado di colpire il nostro corpo.

    I classici sintomi dell’influenza sono tipici anche di questo periodo. In particolare le affezioni delle vie respiratorie si manifestano con il naso che cola, con l’infiammazione della gola e con la tosse. Questo quadro sintomatologico può essere accompagnato da altri disturbi, come, per esempio, il mal di testa, i dolori ai muscoli e alle articolazioni.

    Specialmente i più piccoli possono essere colpiti da vomito e diarrea, mentre gli anziani risentono spesso di uno stato di stanchezza e debolezza.

    Sarebbe fondamentale, per superare il periodo di influenza di settembre, mantenere una condizione di riposo. Soltanto in questo modo il nostro corpo acquista la capacità di ristabilirsi. Rimanere a letto è fondamentale anche per evitare di contagiare gli altri. Chi ha problemi intestinali dovrebbe prestare attenzione alla dieta da seguire, consumando soprattutto cibi leggeri o ricchi di fibre e assumendo molti liquidi. Brodi, tisane e infusi possono essere molto importanti soprattutto per contrastare la diarrea e il vomito.

    E’ ideale un’alimentazione a base di frutta e verdura di stagione, che forniscono una buona quantità di vitamine e sali minerali. Si può ricorrere all’uso di suffumigi per liberare l’apparato respiratorio. Da non dimenticare sono anche i rimedi naturali, come il latte caldo con il miele per la gola e contro la tosse, lo zenzero per combattere i dolori muscolari, l’olio essenziale di tea tree e i fiori di Bach.

    I farmaci vanno presi soltanto su indicazione del medico, soprattutto se si sospetta una sovrainfezione batterica. E’ importante seguire alcune semplici azioni della vita quotidiana, come coprire il naso e la bocca quando si starnutisce o si tossisce e lavarsi spesso le mani.

    556

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfluenzaNews SaluteSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI