Cibi che aiutano la memoria: cosa mettere nel carrello

Cibi che aiutano la memoria: cosa mettere nel carrello
da in Alimentazione, Alimenti, Cervello umano, Esami di Maturità, How To Salute, Salute
Ultimo aggiornamento: Giovedì 24/11/2016 07:17

    cibi memoria

    I cibi che aiutano la memoria sono davvero tanti. Cosa mettere nel carrello? Sicuramente alcuni ortaggi, che svolgono un’azione fondamentale nel contrasto del declino cognitivo, ed altri alimenti che, grazie alle sostanze di cui sono ricchi, contrastano l’invecchiamento cellulare e proteggono il sistema nervoso dai danni. Elisabetta Menna, dell’Istituto clinico Humanitas di Rozzano e dell’Istituto di neuroscienze del Cnr, propone una lista di cibi che possono risultare utili per migliorare la memoria e garantire una buona funzionalità del sistema nervoso. Vediamo di quali cibi si tratta.

    uova cibi memoria

    Le uova costituiscono un cibo alleato della memoria. In particolare ciò che fa bene al nostro cervello è il tuorlo, che contiene circa 820 milligrammi di colina, un coenzima dagli effetti benefici nei confronti del sistema nervoso. La National Academy of Sciences ha calcolato che quotidianamente l’assunzione di questo coenzima dovrebbe essere corrispondente a 550 milligrammi.

    germe di grano cibi memoria

    Il germe di grano è utile per la nostra memoria grazie alle sostanze che contiene, come la vitamina B6 e i folati, che svolgono un’azione positiva per il cervello. Inoltre è ricco di tiamina, una sostanza fondamentale per il miglioramento delle prestazioni cognitive.

    arachidi cibi memoria

    Anche le arachidi rientrano fra quegli alimenti che non dovrebbero mancare nella nostra tavola, insieme, ad esempio, alle noci. Infatti le arachidi contengono acidi grassi omega 3 e omega 6, che risultano davvero efficaci per garantire una corretta funzionalità del sistema nervoso. Importante è anche l’apporto di vitamina E e di vitamina B6.

    merluzzo cibi memoria

    Il merluzzo contiene molte sostanze che agiscono in modo positivo sulla salute del sistema nervoso. E’ ricco, ad esempio, di acidi grassi omega 3, di iodio e di fosforo. Inoltre contiene una buona quantità di vitamina E, che permette di garantire un corretto funzionamento ormonale e un ricambio delle cellule del cervello.

    semi di girasole cibi memoria

    I semi di girasole hanno una sostanza che agisce positivamente sul cervello, aumentando la memoria e le funzioni cognitive. Si tratta della tiamina.

    caffe cibi memoria

    La caffeina, contenuta nel caffè, è una fonte fondamentale di antiossidanti, che permettono di mantenere in salute il cervello. In questo modo agiremo positivamente sull’acutezza mentale. Alcuni studi hanno dimostrato inoltre che la caffeina sarebbe capace di prevenire la depressione nelle donne.

    cioccolato fondente cibi memoria

    Il cioccolato fondente è un valido rimedio contro la perdita di memoria, grazie al suo contenuto di flavonoidi, che rappresentano un aiuto importante per il cervello.

    broccoli cibi memoria

    Tra gli ortaggi da mettere assolutamente nel carrello della spesa troviamo i broccoli, che contengono due nutrienti importanti per agire positivamente sulla memoria e sul livello di attenzione. Si tratta in particolare dell’acido folico e della vitamina C.

    curcuma cibi memoria

    La curcuma è molto utile per la salute del cervello perché contiene la curcumina, una sostanza che, secondo quanto hanno dimostrato alcune ricerche, risulterebbe utile per la prevenzione dell’Alzheimer.

    spinaci cibi memoria

    Gli spinaci non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola, perché aiutano a proteggere il cervello dal declino cognitivo, grazie alla sostanza antiossidante che contengono, la luteina.

    noci cibi memoria

    Per garantire una corretta funzionalità del sistema nervoso, il nostro organismo ha bisogno di acidi grassi omega 3, omega 6, vitamina B6 e vitamina E, che sono contenuti nelle noci.

    mirtilli cibi memoria

    I mirtilli costituiscono un aiuto molto valido nel contrasto dell’invecchiamento del cervello, perché sono ricchi di antocianine e di cianidine, che svolgono un’azione antinfiammatoria e contrastano l’attività dei radicali liberi, responsabili proprio dell’invecchiamento cellulare.

    1125

    PIÙ POPOLARI