5 Maggio, Giornata mondiale dell’igiene delle mani

5 Maggio, Giornata mondiale dell’igiene delle mani

Il 5 maggio è la Giornata mondiale dell’igiene delle mani

da in Igiene personale, Ministero della Salute, News Salute, Salute
Ultimo aggiornamento:
    5 Maggio, Giornata mondiale dell’igiene delle mani

    Quante volte vi è stata fatta questa domanda: “Ti sei lavato le mani?”, un semplice gesto quotidiano che può avere dei grandi vantaggi spesso sottovalutati. Oggi 5 maggio si celebra la Giornata mondiale dell’igiene delle mani indetta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e che prevede diversi interventi finalizzati a diffondere una corretta igienizzazione delle mani in particolar modo per gli operatori sanitari al fine di prevenire la diffusione di infezioni.


    COSA RISCHI SE NON LAVI LE MANI NEL MODO GIUSTO?

    Un gesto che si compie tutti i giorni e in diverse occasioni e forse non tutti sanno che le mani sono una vera e propria calamita per i germi. Lo scorso anno la Ministra della Salute, Beatrice Lorenzin ha dichiarato che: “Lavarsi le mani riduce di oltre il 40% il rischio di contrarre malattie”.
    Una pratica spesso meccanica fatta di fretta o con poca cura. Quali sono le accortezze per lavare correttamente le mani? Il Ministero della Salute ha diffuso alcune semplici mosse per prevenire i germi attraverso l’igiene corretta delle mani:

    1) Utilizziamo sempre il sapone, preferendo quello liquido alla saponetta perché quest’ultima può trattenere i germi sulla sua superficie e usiamo acqua corrente preferibilmente calda.

    2) Applichiamo il sapone su entrambi i palmi delle mani e poi strofiniamo bene per almeno 40-60 secondi il dorso, tra le dita e nello spazio al di sotto delle unghie perché qui i germi si annidano più facilmente.

    Ai bambini piccoli che non sanno ancora contare possiamo insegnare a lavarsi le mani facendogli cantare per tutto il tempo una canzoncina/filastrocca che duri circa un minuto.

    3) Dopo aver insaponato e strofinato bene le mani risciacquiamole abbondantemente con acqua corrente perché se sulla pelle o sotto le unghie rimangono parti insaponate, esse diventano appiccicose e trattengono batteri o virus con maggiore facilità

    4) E’ preferibile asciugare le mani con carta usa e getta o con un dispositivo ad aria calda oppure con un asciugamano pulito, strettamente personale.

    5) Ricordiamoci di non toccare rubinetti o maniglie con le mani appena lavate: se dobbiamo farlo usiamo una salviettina di carta che poi getteremo nella spazzatura.

    6) Per prevenire eventuali irritazioni dovuti a detergenti troppo aggressivi o a lavaggi troppo prolungati, applichiamo eventualmente una crema o una lozione idratante.

    E allora onorate le vostre mani, ma cercate di farlo tutti i giorni e non solo oggi.

    I 10 OGGETTI PIU’ SPORCHI CHE USIAMO OGNI GIORNO

    469

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Igiene personaleMinistero della SaluteNews SaluteSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI