NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cancro: i miti da sfatare con l’aiuto della scienza

Cancro: i miti da sfatare con l’aiuto della scienza
da in Malattie, Ricerca Scientifica, Salute, Tumore
Ultimo aggiornamento: Giovedì 24/12/2015 13:53

    cancro

    I miti da sfatare sulla prevenzione del cancro sono diversi. I tumori sono sicuramente tra le patologie più temute e, ogni giorno, leggiamo di studi che consigliano di mangiare, fare o evitare qualcosa in particolare, per prevenirlo e curarlo. La verità è che, purtroppo, ad oggi, non conosciamo ancora tutto su questa patologia e, anzi, le credenze popolari da sfatare sono tante. Se pensate, ad esempio, che i deodoranti o la carne al barbecue possano essere cancerogeni, evidentemente non sapete proprio tutto sullo sviluppo del cancro. Quali sono, dunque, i miti da sfatare?

    deodorante

    Una delle credenze più diffuse è che i deodoranti causino il cancro. Uno studio del 2002 del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle, ha stabilito che non esiste alcun collegamento tra l’uso di questi prodotti e il cancro. In questo caso, però, il consiglio è quello di verificare sempre gli ingredienti contenuti nel deodorante; ma questo vale anche per gli alimenti e per ogni altro prodotto per l’igiene personale!

    carne arrosto

    Stando ad alcune ricerche, la carne carbonizzata favorisce il cancro. Non tutti sanno, però, che affinchè ciò accada occorrerebbe mangiare una quantità di carne che, in realtà, è impossibile da mangiare! Insomma, la carne carbonizzata andrebbe evitata, ma un buon barbecue fatto bene ogni tanto non nuoce alla salute.

    pillola

    La pillola anticoncezionale riduce il rischio di tumori dell’utero e delle ovaie, ma aumenta leggermente il rischio di cancro al seno. Tuttavia dopo 10 anni dall’interruzione della stessa, il rischio di tumore ritorna agli stessi livelli di prima dell’assunzione; sono questi i risultati cui è giunto il National Cancer Institute. Insomma, anche la pillola non va demonizzata.

    tintura

    Secondo uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association il 25 maggio 2014, la tintura per capelli non provoca il cancro. Anche in questo caso, però, vanno sempre osservati gli ingredienti contenuti nel preparato per la tintura.

    cibi acidi

    Studi recenti avevano diffuso la credenza che le cellule tumorali si sviluppano in un ambiente acido, per cui eliminare gli alimenti più acidi a favore di quelli alcalini si traduce nel rischio di ammalarsi di meno. Purtroppo non ci sono prove a sostegno di questa teoria. Inoltre, pare che non ci siano, effettivamente, cibi in grado di influenzare il PH del corpo. Meglio attendere nuove ricerche.

    cellulare

    Molti pensano che le emissioni dei cellulari e degli altri strumenti tecnologici facciano venire il cancro al cervello. In realtà, i medici del Danish Cancer Society hanno monitorato 420.000 utenti di telefonia mobile tra il 1982 e il 1995 e hanno scoperto che non esiste alcun collegamento tra l’uso del cellulare e il tumore al cervello.

    bacche di goji

    Si fa un gran parlare delle proprietà dei cosiddetti super-alimenti, in grado, cioè, di proteggere dal rischio di sviluppare il cancro. E’ sicuramente vero che alcuni di questi cibi (tè verde, mirtilli, bacche di goji) hanno un effetto protettivo, ma è altrettanto vero che non possono fare miracoli e un rischio di ammalarsi esiste comunque. A scopo preventivo si consigliano questi alimenti e se ne sconsigliano altri ma, comunque, una dose di rischio esiste sempre, purtroppo.

    868

    PIÙ POPOLARI