NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cenone e pranzo di Natale 2015: sicurezza alimentare sulla nostra tavola

Cenone e pranzo di Natale 2015: sicurezza alimentare sulla nostra tavola

Attenzione ai cibi che mangiamo, scegliamo i prodotti giusti da consumare per le feste

da in Alimentazione, Alimenti, Salute
Ultimo aggiornamento: Giovedì 10/12/2015 17:18

    cenone di natale 2015 sicurezza alimentare tavola

    Avete già pensato al cenone e al pranzo di Natale 2015? Sicurezza alimentare e salute sulla nostra tavola devono essere sempre in prima linea anche per le feste. Ogni anno cerchiamo di scegliere, per le festività, le prelibatezze più gustose da portare in tavola, ma non è possibile lasciar fare al caso. Cerchiamo di avere cura di ciò che consumiamo. Non è detto, infatti, che tutti i prodotti che tradizionalmente vengono consumati a Natale siano freschi e sicuri. Il pericolo può essere sempre in agguato, anche nelle situazioni in cui meno ce l’aspettiamo. Ecco alcune insidie, da cui stare alla larga.

    salmone ogm cenone pranzo natale

    Per quanto riguarda il salmone, la situazione in Italia potrebbe non essere molto rischiosa, ma il discorso non vale in tutte le parti del mondo. Pensiamo, ad esempio, a ciò che succede negli Stati Uniti, dove qualche tempo fa, per la prima volta nella storia, è stato approvato il salmone geneticamente modificato per il consumo alimentare. E’ un tipo di salmone molto particolare, che, grazie ai ritrovati dell’ingegneria genetica, cresce più velocemente e consuma meno cibo. La sua produzione permetterebbe di ridurre i costi di allevamento e costituisce una buona risposta alla domanda di consumo di pesce nel mondo. L’approvazione del salmone OGM ha sollevato grandi polemiche e molte critiche.

    salmoni colorati cenone pranzo natale

    Attenzione in particolare al colore rosa intenso del salmone. Potrebbe anche non essere un colore naturale. I salmoni di allevamento, infatti, spesso vengono colorati di rosa. Per questa operazione viene utilizzato il colorante SalmoFan, che viene aggiunto al mangime.

    ormoni pollo tacchino cenone pranzo natale

    Il pollo e il tacchino vengono allevati per un periodo di circa 120-150 giorni in allevamenti industriali, nei quali viene accentuata la crescita degli animali. Se li scegliamo come cibi per il cenoneo il pranzo di Natale, dovremmo prestare attenzione a quali sostanze vengono utilizzate negli allevamenti intensivi. Non sono nuove, infatti, le segnalazioni di casi di utilizzo anche fraudolento di alcuni ormoni estrogeni.

    qualita carni bianche cenone pranzo natale

    Nel momento in cui scegliamo la carne di questi animali, dovremmo tenere presente che esistono diversi livelli di qualità: i prodotti migliori sono quelli che derivano da animali che vengono allevati per tempi più lunghi. Dovremmo cercare di saperne di più, scorrendo tutte le informazioni che, eventualmente, sono riportate sulle etichette. Molte volte i polli vengono nutriti con mangimi che contengono medicinali e, in particolare, antibiotici. Di questi ultimi possono rimanere tracce nelle carni, se i farmaci vengono utilizzati a ridosso della macellazione.

    pesce crudo cenone pranzo natale

    Per Natale possiamo organizzare anche un cenone o un pranzo tipici della cucina giapponese, a base di pesce crudo. Una soluzione che trova sempre più estimatori. Anche in questo caso, però, come spiegano gli esperti, bisogna prestare attenzione. Il pesce crudo può essere la causa di varie infezioni, se è contaminato da alcuni microrganismi. Al ristorante il pesce viene controllato, ma in casa non è detto che si faccia un punto chiaro sulla sicurezza.

    anisakis simplex cenone pranzo natale

    Tra i microrganismi che possiamo trovare nel pesce crudo c’è l’Anisakis simplex. Le sue larve possono attaccare le pareti dell’apparato gastrointestinale, provocando dolori addominali, nausea e vomito. Inoltre gli effetti di questo microrganismo possono manifestarsi anche sotto forma di infiammazioni che coinvolgono l’intestino, il fegato, il pancreas e la milza.

    batterio listeria salmone cenone pranzo natale

    Un altro pericolo legato al consumo di pesce crudo è rappresentato dal batterio Listeria, che si annida soprattutto nel salmone affumicato. Questo batterio provoca la listeriosi, una malattia che si manifesta con febbre alta e che può provocare problemi al cuore, peritonite e meningite. Per non parlare poi di altri pericoli legati all’epatite virale e alla salmonella, altri problemi in cui si può incorrere attraverso il consumo di pesce crudo non sicuro.

    1017

    PIÙ POPOLARI