Come riconoscere un tumore: i sintomi da non trascurare

Sentire il consiglio di un esperto è fondamentale, se riscontriamo problemi di salute persistenti, per escludere la presenza di un cancro

da , il

    Come riconoscere un tumore? Esistono dei sintomi da non trascurare, dei veri e propri campanelli d’allarme che dovrebbero far aumentare la nostra attenzione verso il nostro stato di salute in generale. Questo non significa che, in presenza di questi segnali, dobbiamo immediatamente andare nel panico. Parlare con il nostro medico di come ci sentiamo è sempre importante, per avere un parere di un esperto. Ignorare i problemi di salute non fa certo bene: ecco quali non dovrebbero mai essere sottovalutati, per una prevenzione efficace.

    1. Noduli al seno

    Se si nota un nodulo nell’area del seno, è necessario farlo controllare subito da uno specialista, perché potrebbe essere il segnale della presenza di un tumore. Ricordiamo che anche se non è una malattia comune negli uomini, non è del tutto assente in questi ultimi.

    2. Febbre persistente

    Questo è certamente un sintomo comune a molte infezioni, specialmente nel periodo invernale. Quando, però, la febbre è persistente e tende a non scomparire facilmente, bisognerebbe sentire il parere di un esperto. Alcuni tumori, come le leucemie, sono spesso associati alla presenza della febbre.

    3. Perdita di peso

    Perdere peso senza una ragione spiegabile è uno dei campanelli d’allarme da non sottovalutare, specialmente se si tratta di una perdita di più del 10% del peso nel giro di pochi mesi. Il discorso non vale naturalmente se si è aumentata l’attività fisica svolta o se si è iniziata una dieta ipocalorica.

    4. Forte stanchezza fisica

    La fatica e la stanchezza rappresentano due segnali da non ignorare mai. Se in molti casi possono essere semplicemente il sintomo di un periodo di forte stress, in altre situazioni potrebbero anche indicare la fase iniziale di una leucemia o di un tumore del colon o dello stomaco.

    5. Tosse persistente

    Anche la tosse rappresenta un sintomo rilevante. Se ha una durata lunga e tende a non scomparire, per tre o più settimane, si dovrebbe sentire il consiglio di un medico. In alcuni casi potrebbe essere il segnale di una bronchite cronica o si potrebbe trattare di un tumore al polmone.

    6. Difficoltà nella deglutizione

    E’ necessario fare attenzione anche in caso di senso di soffocamento o, in generale, difficoltà e dolore alla bocca durante la deglutizione. Il medico potrà consigliare di effettuare dei test per escludere la presenza di un tumore all’esofago o alla gola.

    7. Un neo che cambia colore

    Modifiche nella pigmentazione della cute o cambiamenti di dimensioni, forma e colore di un neo dovrebbero mettere in allerta, perché si potrebbe trattare di un cancro alla pelle. Anche in questo caso è necessario sentire il parere di un esperto.

    8. Difficoltà nella minzione

    Se si presentano spesso difficoltà nella minzione, dolore o il bisogno di urinare di frequente, è utile parlarne con il medico. A volte sono segnali che indicano un ingrossamento della prostata, una condizione che potrebbe essere causata da un tumore.