La verdura può far male: ecco perché

La verdura può far male: ecco perché
da in Salute
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18/11/2015 13:22

    la verdura può far male

    La verdura può far male: ecco perchè. Chi l’avrebbe mai detto che anche la verdura, considerata come uno degli alimenti più salutari, può fare male? Certo, una dieta basata sull’utilizzo di frutta e verdura è quella migliore da seguire, per mantenersi in forma e in salute. La consigliano tutti i nutrizionisti, mettendola al primo posto nella scala degli alimenti. Talvolta però, nei casi specifici, anche la verdura può far male. Scopriamo perchè.

    Spinaci

    Le verdure di per sé non sono cancerogene ma a causa degli effetti nocivi dei fertilizzanti chimici utilizzati nei diversi trattamenti, lo possono diventare. Ecco perchè è sempre vivamente consigliato lavare con attenzione tutta la verdura, soprattutto i vegetali a foglia verde come gli spinaci, che assorbono una gran quantità di nitrati dal terreno coltivato.

    patate

    Le patate, quando vengono a contatto con la luce solare, possono assumere un colore verdastro, dato dalla solanina, presente al loro interno. Quando ciò accade bisogna assolutamente evitare di mangiarle perchè diventano uno dei cibi tossici, causano vomito e diarrea e possono creare anche seri problemi di salute a chi le consuma.

    Red sliced onion

    Alcune verdure sono meno digeribili rispetto ad altre. E’ il caso delle verdure più aromatiche, come gli asparagi o la cipolla. Chi ha spesso problemi di digestione dovrà quindi fare attenzione alle quantità da ingerire.

    fagioli

    Quando la verdura può fare male? Nei casi di dissenteria sono assolutamente da evitare le verdure conosciute come lassative, come ad esempio i fagioli, le zucchine o gli spinaci. Al contrario, nei casi di stitichezza saranno da evitare le carote e le patate, conosciute per il loro effetto astringente.

    soia

    La soia è ricca di fito-estrogeni. E’ consigliato non abusare di questo alimento che andrebbe a incidere negativamente sulla fertilità e potrebbe far aumentare il rischio di alcuni tumori. Questo dipende anche dal tipo di soia che si acquista: la soia integrale è sicuramente meglio dei prodotti derivati dalla soia raffinata.

    591

    PIÙ POPOLARI