I 10 oggetti per l’igiene personale che se condivisi trasmettono malattie

I 10 oggetti per l’igiene personale che se condivisi trasmettono malattie
da in Batteri, Cosmetici, Igiene personale, Malattie, Salute
Ultimo aggiornamento: Giovedì 19/11/2015 15:37

    igiene personale

    Sapete quali sono i 10 oggetti per l’igiene personale che, se condivisi, trasmettono malattie? Molto spesso, in casa, non si bada alla trasmissione di germi e batteri, anche perché si tratta dei propri familiari. E invece diversi oggetti per l’igiene personale andrebbero usati, appunto, solo “personalmente” e mai condivisi con altri. Il rischio, diversamente, è quello di contrarre funghi, infezioni e batteri vari. Ma, quali sono, quindi, gli oggetti che non andrebbero condivisi neppure con i familiari?

    saponetta

    Condividere la saponetta è un’abitudine insana. Dopo ogni utilizzo, infatti, rimane ricoperta di germi che finiscono per invadere anche la pelle degli altri. Grazie all’umidità, poi, si agevola il proliferarsi di batteri, funghi e virus.

    asciugamano

    Purtroppo anche gli asciugamani non andrebbero condivisi perché possono trasmettere agli altri infezioni e funghi. Meglio, dunque, tenerne uno solo per sé. In famiglia, chiaramente, il rishio è minore, ma se ci troviamo fuori casa, sarebbe bene avere un asciugamano ad uso personale.

    spugna

    Sulla spugna della doccia si accumulano la pelle morta e i batteri di cui è ricoperto il corpo prima del lavaggio. Inoltre, la spugna viene utilizzata anche per le parti intime. In questo modo potrebbero diffondersi funghi difficili da debellare, come la candida albicans; questa infezione interessa sia gli uomini che le donne e può diffondersi anche con i rapporti sessuali.

    rasoi

    Il rasoio viene usato dagli uomini per farsi la barba, ma anche dalle donne per le ascelle e le gambe. La rasatura provoca, però, abrasioni e tagli che, nel peggiore dei casi, possono trasmettere malattie gravi, come epatite o Hiv. Ovviamente, si tratta di casi rari ma, nel dubbio, meglio evitare di usare il rasoio altrui, specie se di persone estranee alla famiglia.

    tagliaunghie

    Scambiandosi questo oggetto si possono trasmettere verruche e funghi non visibili a occhio nudo.

    pinzetta

    L’uso promiscuo della pinzetta è sconsigliato perché con questa si scava intorno ad un pelo incarnito o intorno alla pelle arrossata; in questo modo si possono trasmettere malattie gravi per via ematica. Si tratta di casi rari, ma è meglio non correre il rischio.

    crema viso

    Anche la crema per il viso deve essere personale. Questo vale soprattutto se si soffre di acne o altre patologie. L’acne, in particolare, può essere anche dovuta ad agenti patogeni e batteri, che potrebbero diffondersi in questo modo.

    deodorante

    I deodoranti uccidono i batteri che causano i cattivi odori, ma non quelli che provocano delle malattie gravi. L’uso promiscuo, anche in famiglia, è quindi sconsigliato.

    balsamo labbra

    Il balsamo labbra viene utilizzato sulla bocca ed entra in contatto con la saliva e con possibili lesioni sulle labbra. Proprio in questo modo potrebbero trasmettersi malattie come la mononucleosi. Anche alcune forme di epatite possono diffondersi in questo modo, per non parlare dell’influenza di stagione.

    pietra pomice

    La pietra pomice, che utilizziamo soprattutto per la zona dei piedi, è ricoperta di pelle morta e il suo uso promiscuo può trasmettere funghi e verruche ai talloni. Anche l’onicomicosi si può trasmettere in questo modo. Scopri anche quali sono gli oggetti di uso comune che faresti bene a pulire (come il cellulare), perché sono veri e propri ricettacoli di batteri.

    997

    PIÙ POPOLARI