NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Le 5 cose che ti faranno smettere di mangiare le unghie

Le 5 cose che ti faranno smettere di mangiare le unghie
da in Salute

    Alcune cose che ti faranno smettere di mangiare le unghie. Se per te l’onicofagia è diventata un problema, prova a riflettere su alcuni aspetti di questa abitudine, che sicuramente ti spingeranno a metterla da parte. Spesso all’origine della tendenza a mangiarsi le unghie vi è una causa di natura psicologica, come la difficoltà a gestire le proprie ansie. E’ come se l’azione del rosicchiarsi le unghie potesse contenere le reazioni e i disagi. L’abitudine, se protratta nel tempo, però può diventare molto fastidiosa, anche perché crea degli effetti antiestetici di non poco conto. Ecco come puoi convincerti che sarebbe meglio smettere.

    Con il mangiarsi continuamente le unghie si favorisce la proliferazione dei batteri. Lo hanno scoperto alcuni scienziati che, qualche anno fa, hanno esaminato la bocca di 59 persone, per verificare la presenza di alcuni batteri, come, per esempio, l’escherichia coli. Il 76% degli individui che si mordevano le unghie è risultato positivo all’esame. L’azione del mangiucchiare nervosamente le punte delle dita potrebbe portare anche alla formazione di pus, in genere causata dal batterio staphylococcus aureus, che riesce ad insinuarsi nelle piccole ferite della pelle.

    Il gesto di rosicchiarsi le unghie può sembrare particolarmente innocuo, ma in realtà non lo è. Gli esperti avvertono che, nei casi più eclatanti, si può arrivare a dei problemi anche gravi, come le fratture dei denti o i disturbi alla mascella. Inoltre mangiarsi le unghie può causare anche seri danni alle gengive.

    La cattiva abitudine di mangiarsi le unghie può esporre maggiormente al rischio di contrarre malattie che si trasmettono per via orale. Non è affatto un mito da sfatare, perché, secondo gli esperti, l’abitudine può provocare, per esempio, l’herpes alle labbra.

    Lo smalto che si usa per tingere le unghie può contenere sostanze che fanno male alla salute. Ad esempio, possiamo trovare la formaldeide, in grado di provocare danni seri, se, proprio attraverso il rosicchiarsi le dita, viene continuamente ingerita con lo smalto.

    Un altro pericolo a cui ci si espone, specialmente nel caso dell’onicofagia cronica, è quello della perdita definitiva delle unghie. Mangiare le unghie, infatti, può danneggiare il letto ungueale e compromettere la crescita delle unghie stesse.

    648

    PIÙ POPOLARI