5 buone abitudini alimentari che però fanno ingrassare

5 buone abitudini alimentari che però fanno ingrassare
da in Dieta, Salute

    Alcune buone abitudini alimentari che, però, fanno ingrassare. Sembrerebbe impossibile, ma dei comportamenti che di solito vengono considerati salutari potrebbero mettere a rischio il tuo benessere, incidendo sul peso forma. Quando vuoi perdere qualche chilo di troppo tieni presente che non è sempre corretto mangiare cibi dietetici o light o fare il pieno esclusivo di alimenti naturali. Inoltre potrebbe essere sbagliato anche contare le calorie e operare una distinzione fra cibi buoni e cattivi. Vediamo quali abitudini bisognerebbe evitare.

    Segui una dieta a basso contenuto di carboidrati e di grassi? Ti sembra proprio una buona idea per perdere peso, ma ricerche scientifiche hanno dimostrato che fare eccessiva attenzione al low significherebbe mangiare anche di più. Il basso contenuto di grassi spingerebbe a consumare un determinato alimento in maniera abbondante. Alla fine finiresti con il mangiare dei cibi impoveriti e non corretti dal punto di vista nutrizionale.

    Mangiare tanta frutta e verdura potrebbe sembrare salutare, però non bisogna esagerare. Con un surplus di ortaggi occorre avere una digestione di ferro. Inoltre, anche se di solito la dieta a basso indice glicemico può essere sana, passare dall’oggi al domani ad un regime alimentare di questo tipo può anche complicare i problemi di peso, invece che risolverli. Lo stesso discorso vale per gli alimenti integrali.

    Alcune abitudini fanno ingrassare: usare come strategia il calcolo delle calorie nella dieta potrebbe determinare un fallimento delle intenzioni di dimagrire. Badare ad assumere meno calorie è importante, ma non bisogna continuamente tenere il conto, perché si rischia di mangiare cibi meno salutari, ottenendo come effetto quello di ingrassare.

    Spesso la causa del non riuscire a perdere peso è rappresentata dal seguire sempre la stessa routine alimentare. Pensi di fare bene a concentrare alcuni cibi all’interno di un determinato pasto, ma non è detto che questo comportamento abbia un effetto positivo. Se mangi sempre cereali al mattino, insalata a pranzo, pesce e verdura a cena, rischi di ridurre anche la quantità di batteri buoni presenti nell’intestino, che hanno funzioni rilevanti, come il controllo dell’appetito e la regolazione dei livelli di zucchero nel sangue.

    Può capitare di avere la convinzione che alcuni cibi siano “buoni” e altri “cattivi”, pensando che alcuni alimenti siano ottimi per dimagrire e altri, invece, no. E’ meglio non fare nette distinzioni, perché finiresti con l’autopunirti emotivamente, quando fai qualche eccezione alla regola. Come conseguenza potresti anche rischiare di sentirti in colpa e di non avere un giusto rapporto con il cibo.

    713

    PIÙ POPOLARI