La frutta può far male: ecco perché

La frutta può far male: ecco perché
da in Alimentazione, Alimenti, Salute
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11/11/2015 13:03

    la frutta

    La frutta può far male: ecco perché. Siamo abituati a sentirci dire che frutta e verdura sono tra gli alimenti più salutari, che non dovrebbero mai mancare nella dieta. Questo è sicuramente vero e, anzi, i nutrizionisti raccomandano di mangiare soprattutto frutta e verdura, per mantenersi giovani e in salute. La frutta, infatti, è ricca di antiossidanti, che ci difendono dall’invecchiamento precoce, ma anche di vitamine e minerali, che ci aiutano a stare bene. Non tutti sanno, però, che la frutta può anche far male, quindi bisogna prestare attenzione a come e quando la si consuma.

    gonfiore addominale

    Anzitutto, si raccomanda di mangiare la frutta solo a stomaco vuoto e non a fine pasto, come avviene di consueto. Diversamente, infatti, non vengono assimilati bene vitamine e sali minerali e la digestione può risultare più lenta e difficile. In questi casi, infatti, l’intero pasto si trasforma in un bolo acido carico di fermentazione, creando gas e rigonfiamenti intestinali. La conseguenza è meteorismo, senso di pesantezza e stitichezza.

    dieta

    Ancora, anche con la frutta vale la regola della moderazione perché, se si eccede con l’introito di fruttosio, si osserva una rilevante sintesi di acidi grassi nel fegato, che a lungo andare determinano una maggiore formazione di tessuto adiposo. In altri termini, anche la frutta può far ingrassare, se assunta in dosi eccessive. Per evitare questo effetto si raccomanda di non assumerla in dosi eccessive (meglio non superare i 300-400 grammi per volta).

    denti sani

    Se vogliamo salvaguardare la salute della nostra dentatura, invece, dovremmo prestare attenzione alla frutta secca. Se è noto, infatti, che la frutta fresca non favorisce la carie (anche se contiene zuccheri) è altrettanto risaputo che la frutta secca si attacca alle gengive. La frutta fresca, infatti, è ricca sia di zuccheri che di fibre; per questo ha l’effetto di pulire la bocca nella sua interezza. La frutta secca, invece, ma anche i succhi di frutta, favoriscono l’insorgere della carie e delle malattie gengivali.

    candida

    Infine, la frutta può far male nel caso in cui si soffra di candida albicans. Questo fungo può interessare sia i genitali maschili che quelli femminili e, per essere eliminato, richiede una dieta particolare. Tra i consigli che vengono dati in questi casi, anche quello di limitare il più possibile il consumo di zuccheri; tra questi anche quelli della frutta, sia secca che fresca! Insomma, anche qualora si soffra di candida, mangiare frutta è controproducente. Al di là dei casi considerati, magiare frutta è una scelta salutare, una buona abitudine che bisognerebbe insegnare sin da bambini! Scopri anche come lavare frutta e verdura e i 5 succhi di frutta e verdura per dimagrire!

    678

    PIÙ POPOLARI