10 Modi per combattere l’insonnia

I modi per combattere l’insonnia sono diversi. Lo stress di tutti i giorni non ci fa certo bene e spesso influisce proprio sulla qualità del sonno. I rimedi naturali e i suggerimenti degli psicologi, però, permettono di risolvere il problema.

da , il

    I modi per combattere l’insonnia sono diversi. Lo stress e le preoccupazioni della vita di tutti i giorni non ci fanno certo bene e spesso influiscono proprio sulla qualità del sonno. Gli insonni, da un punto di vista medico, si distinguono in: “iniziali” che sono quelli che faticano ad addormentarsi, “centrali” che si svegliano nel cuore della notte e “terminali” che sono quelli che aprono gli occhi nelle prime ore del mattino. In questi casi molti ricorrono ai farmaci, ma questi non sono sempre la soluzione migliore da adottare. Come fare, invece?

    Limitare lo stress

    Ebbene sì, la prima regola per limitare l’insonnia è proprio quella di ridurre lo stress. Le preoccupazioni, gli stati ansiosi legati a momenti della vita, infatti, possono essere causa di disturbi del sonno. Per lo stesso motivo, sono a rischio anche le donne in gravidanza.

    Mantenere orari regolari

    Gli psicologi consigliano anche di mantenere orari regolari, per favorire i ritmi del sonno. In questo modo, fatta una certa ora, l’organismo avvertirà da solo il bisogno di riposo, così come di risvegliarsi al mattino.

    Evitare di addormentarsi la sera davanti la tv

    In linea generale, gli psicologi consigliano di andare a letto solo quando effettivamente si vuole dormire. In altre parole, meglio evitare di studiare, stare al pc o guardare la televisione a letto. L’uso di questi strumenti, infatti, influenza negativamente la secrezione endogena di melatonina, l’ormone che regola il sonno.

    Conservate degli spazi per riposare

    Al giorno d’oggi si tende a dedicare molte ore al lavoro e alle occupazioni che reputiamo “necessarie”. Invece, per aiutarsi a regolare i ritmi del sonno, si consiglia di concedersi comunque il giusto grado di riposo e relax. Coltivate degli hobbies o dedicatevi a i vostri amici!

    Il silenzio è d’oro

    Per favorire il sonno scegliete una stanza al riparo dai rumori. Il silenzio, infatti, permette non solo di addormentarsi prima, ma anche di continuare a dormire serenamente.

    Scegliete la dieta giusta

    Ebbene sì, l’alimentazione influenza anche la qualità del sonno. Soprattutto la sera, cercate di mangiare cibi leggeri, limitando quelli grassi e troppo elaborati. Al bando anche le spezie, il caffè, il tè e gli alcolici.

    Niente pennichella

    Per favorire il riposo notturno, meglio arrivare stanchi di sera. Per questo, evitate i riposini pomeridiani, anche se di poche ore!

    Sempre lo stesso letto

    Anche cambiare letto di continuo, per via del lavoro e dei viaggi, può compromettere la qualità del sonno. Mantenere le proprie abitudini, invece, concilia il sonno e ci permette di riposare al meglio.

    Farmaci sì, ma con moderazione

    Pensate che i farmaci possano essere la risposta a tutti i vostri problemi? Non è proprio così, perché possono creare dipendenza e quindi vanno assunti solo su prescrizione e controllo medico. Via livera, invece, ai rimedi naturali!

    Sì ai rimedi naturali

    Per conciliare il sonno, scegliete i rimedi naturali, come la camomilla o le tisane a base di altri principi attivi rilassanti, come la valeriana e la passiflora. Ne basta un infuso prima di andare a dormire! In alternativa, ascoltate qualche video di musica rilassante per addormentarvi, come quelli con i suoni della natura!