L’allegria è contagiosa, lo sostiene la scienza

da , il

    L’allegria è contagiosa, lo sostiene la scienza

    L’allegria è contagiosa, lo sostiene anche la scienza. Che la felicità sia ciò a cui tutti aspiriamo è fuori dubbio, ma è altrettanto risaputo che i momenti difficili, prima o poi, capitano un po’ a tutti. Il segreto, quindi, è capire come fare a superarli nel migliore dei modi. A fornire una soluzione sono stati i ricercatori dell’Università di Manchester e Warwick, secondo i quali, per superare le vicissitudini della vita, occorre circondarsi di amicizie positive, che ci aiutino proprio a superare i momenti bui.

    Lo studio in questione è stato condotto analizzando il comportamento di 2.000 adolescenti americani delle scuole superiori. I dati raccolti hanno dimostrato che coloro che si erano circondati di amicizie positive per un periodo che andava dai 6 ai 12 mesi, avevano affrontato con maggiore facilità e successo un periodo di sconforto.

    Il professor Thomas House, dell’Università di Warwick, ha spiegato come: “l’allegria e la felicità siano fondamentali per combattere lo status di sofferenza di alcune persone con particolari disagi sociali, persone malate di solitudine, o anche di persone vittime di abusi subiti durante l’infanzia.”

    Insomma, anche la scienza pare confermare che le buone amicizie, con persone solari e attive, aiutino a superare le difficoltà della vita, ma anche quelle patologie psicologiche, come l’ansia e la depressione, che spesso colpiscono proprio gli adolescenti. Per questo la ricerca, che è un consiglio per tutti, lo è soprattutto per i genitori, che dovrebbero promuovere relazioni amichevoli tra i ragazzi come soluzione efficace per permettere loro di essere felici e superare i momenti di crisi.

    Come a dire…chi trova un amico, trova un tesoro!