Mal d’aria: i sintomi e i rimedi

Mal d’aria: i sintomi e i rimedi
da in Salute
    Mal d’aria: i sintomi e i rimedi

    Mal d’aria: vediamo quali sono i sintomi e i rimedi. Quando ci si sposta in aereo, anche in occasione delle vacanze estive, può capitare di soffrire di un malessere generale che è dovuto soprattutto alle sensazioni che gli organi sensoriali mandano al cervello. E’ proprio il compito degli organi di senso quello di mantenere e di far percepire l’equilibrio. Il corpo in movimento su un aereo può essere soggetto a tante sensazioni differenti e, nel suo modo di percepire l’equilibrio, è come se la mente fosse soggetta a informazioni contrastanti. Tutto ciò porta al manifestarsi di sintomi come nausea e vertigini. A questi si può rimediare adottando delle specifiche strategie. Vediamo di quali si tratta.

    I sintomi caratteristici del mal d’aria sono costituiti dal mal di stomaco, dalle vertigini e dalla nausea, spesso accompagnata anche da vomito. Inoltre si possono manifestare problemi a livello respiratorio, dolori muscolari accompagnati da crampi e dolore alle orecchie dovuto soprattutto alla differenza di pressione. Questa può causare in genere anche il sopraggiungere del mal di testa.

    E’ molto importante combattere il mal d’aria attraverso la prevenzione, cercando di adottare tutte quelle strategie che possono evitare l’insorgere del problema. Mentre si è in viaggio su un aereo, si dovrebbe evitare di muoversi ed è meglio non concentrarsi su qualcosa di vicino al volto, per non aumentare la sensazione di confusione che giunge al cervello attraverso gli organi sensoriali.

    E’ bene rilassarsi, utilizzando anche delle cuffie per ascoltare la musica.

    Se si può, meglio scegliere un posto vicino al finestrino, per guardare lontano, magari all’orizzonte. Anche la respirazione ha una sua parte fondamentale: si dovrebbero fare respiri lunghi e profondi, per gestire meglio i sintomi che possono essere causati dal mal d’aria. Meglio stabilizzare i movimenti della testa anche attraverso l’uso di un cuscino.

    Una parte importante è riservata all’alimentazione. E’ meglio non abbuffarsi prima di partire, ma non bisognerebbe neanche digiunare. Occorrerebbe mangiare cibi secchi, come crackers e grissini.

    Esistono anche dei farmaci antistaminici che possono evitare gli effetti più spiacevoli del mal d’aria. Sono utili i cerotti a base di scopolamina, che vanno applicati sulla pelle, e poi si può fare affidamento anche sui rimedi naturali. Fra questi in particolare possiamo ricordare lo zenzero, dall’azione antinausea, e il limone, in grado di stimolare il cervello ad avere un maggior controllo sulle informazioni che arrivano dall’esterno.

    502

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Salute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI