NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

5 modi in cui il clima può influenzare il tuo corpo

5 modi in cui il clima può influenzare il tuo corpo
da in Malattie, Salute

    Il clima può influenzare il tuo corpo. Anche se le due cose sembrano non essere collegate, in realtà la nostra salute e il meteo andrebbero di pari passo. Ce ne accorgiamo in modo evidente ad esempio quando osserviamo gli effetti collaterali sul nostro stato di salute di una giornata di caldo torrido. E non è solo una sensazione: varie ricerche scientifiche hanno dimostrato che si tratta di un tema ancora da approfondire con altri studi. Se aumentano i reumatismi in una giornata di pioggia, insomma, non è solo un caso. E lo stesso vale quando abbiamo quel fastidioso mal di testa e notiamo che la pressione atmosferica è molto bassa. Vediamo, quindi, tutti i modi in cui la situazione climatica potrebbe incidere profondamente sul nostro benessere.

    La pioggia sembrerebbe accentuare i sintomi dell’artrite reumatoide. Molti ne sono convinti, anche se in realtà, secondo la scienza, non esisterebbe una vera e propria correlazione. Recenti studi scientifici sull’argomento hanno messo in evidenza che chi soffre di reumatismi sarebbe più portato a farci caso nelle giornate di pioggia. Ci sono altri studi, però, che affermerebbero il contrario e confermerebbero la correlazione tra l’umidità e l’insorgenza dei dolori.

    Un ricercatore della Dokkyo Medical University in Giappone ha coinvolto in un esperimento 28 persone che presentavano frequentemente mal di testa. I soggetti dovevano tenere un diario dei loro malesseri. Poi i risultati sono stati confrontati con le condizioni del meteo e si è provata una corrispondenza tra bassa pressione ed emicrania. La bassa pressione atmosferica, infatti, potrebbe arrecare disturbi al sistema vestibolare, generando vertigini e mal di testa.

    La stagione invernale porterebbe ad un sensibile aumento del rischio di infarto. Lo ha dimostrato uno studio cinese, che ha messo in evidenza come le morti per infarto in inverno sarebbero maggiori del 40%. L’ipotesi è che il freddo faccia salire la pressione sanguigna.

    Una ricerca dell’Università della California, pubblicata nel 2007, ha dimostrato che è più probabile che i figli maschi siano concepiti in anni in cui il clima è piuttosto mite. Questo accadrebbe soprattutto nei Paesi dell’emisfero settentrionale. Potrebbe anche essere vero, perché le temperature influenzano le concentrazioni ormonali e la qualità dello sperma.

    Uno studio effettuato in Lituania tra il 1989 e il 2013 ha reso noto che le morti per problemi cardiaci sembrano aumentare nei periodi in cui si verificano eventi spaziali estremi, come, per esempio, attività solare molto intensa e tempeste geomagnetiche.

    680

    PIÙ POPOLARI