Menta: proprietà terapeutiche e medicinali

Menta: proprietà terapeutiche e medicinali
da in Salute
Ultimo aggiornamento:
    Menta: proprietà terapeutiche e medicinali

    La menta ha tante proprietà terapeutiche e medicinali. La Mentha piperita è un erba aromatica dalle foglie fresche e profumate. Va innaffiata frequentemente, ma in compenso è molto resistente e può essere coltivata anche in vaso. A questa pianta sono attribuite, sin dall’antichità, proprietà cicatrizzanti e disinfettanti. Ma, quali sono gli altri suoi benefici per la salute?

    La menta oltre a contenere il mentolo, contiene anche potassio, magnesio, calcio, fosforo, ferro, acqua, fibre, rame, manganese, sodio, vitamine (del gruppo A, B, C e D), polifenoli e aminoacidi (arginina, acido aspartico, acido gluttamico, leucina, glicina, prolina e valina).

    Grazie alle sue proprietà, la menta è utile in caso di disturbi gastro-intestinali, quindi per favorire la digestione, in caso di diarrea e disturbi gastrici. In questo caso, meglio assumerla sotto forma di tisana. Per preparare la tisana, utilizzate due cucchiaini di menta essiccata per ogni tazza di infuso bollente. Lasciate riposare per quindici minuti e poi filtrate. Evitate, comunque, di assumere la tisana la sera, perché potrebbe causare insonnia. In caso raffreddore e tosse, invece, si può sfruttare l’azione del mentolo contenuto nella pianta, per aiutare le vie respiratorie e liberare il naso chiuso. In questo caso, utilizzate le foglie di menta o l’olio essenziale per fare dei suffumigi. In alternativa, per combattere l’alitosi, preparate un colluttorio fai da te lasciando in infusione per dieci minuti in 200 millilitri d’acqua bollente un cucchiaino di foglie di menta essiccate. Utilizzate il colluttorio per i gargarismi quando è freddo. L’olio essenziale di menta, infine, può essere utilizzato per fare dei massaggi contro i reumatismi, ma non utilizzatelo sulla pelle dei bambini.

    La menta, se non assunta in dosi eccessive, non crea controindicazioni. Come anticipato, però, sarebbe preferibile non assumerla la sera perchè potrebbe disturbare il riposo. Inoltre è sconsigliata se si stanno seguendo già delle cure omeopatiche. In questi casi, chiedete al medico. Se ne deve inoltre evitare il consumo se si soffre di reflusso gastroesofageo, ulcera e patologie a fegato e reni. Se volete sfruttare la menta a scopo terapeutico in gravidanza, infine, chiedete al ginecologo. Anche la somministrazione nei bambini dovrebbe essere fatta con cautela, mentre è sempre meglio evitare l’olio essenziale.

    Scoprite anche le proprietà della salvia e quelle del pomodoro!

    477

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI