Troppa luce fa ingrassare, specie se artificiale

da , il

    Troppa luce fa ingrassare, specie se artificiale

    Troppa luce fa ingrassare, specialmente se si tratta di una luce artificiale. E’ il caso, per esempio, che interessa soprattutto chi lavora di notte oppure coloro che soffrono di insonnia, che trascorrono molto tempo alla luce artificiale. Uno studio condotto dai ricercatori della Leiden University Medical Center e dall’Academic Medical Center di Amsterdam è riuscito a mettere in evidenza che proprio queste persone finiscono con l’essere a rischio di obesità e delle malattie correlate al sovrappeso, come il diabete di tipo 2 o le patologie che interessano il sistema cardiovascolare.

    Il problema consisterebbe nel grasso bruno, un tipo di grasso che nell’uomo si trova in alcune parti del corpo, come le clavicole, le scapole o attorno ai reni. E’ quel tipo di grasso che alcuni animali utilizzano per andare in letargo e serve per la termoregolazione. Infatti esso sfrutta alcuni lipidi per produrre energia.

    Un’eccessiva esposizione alla luce potrebbe ridurre l’attivazione della stimolazione nervosa nei confronti di alcuni organi e nei confronti dei depositi di grasso bruno corporeo. Questa riduzione di attività non permette a questo grasso di contribuire efficacemente al dispendio energetico.

    I ricercatori sono riusciti a scoprire che la luce è importante per sincronizzare il ritmo circadiano, quel ritmo in base al quale l’organismo regola tutte le sue attività, compreso il metabolismo. A causa di un’eccessiva esposizione alla luce, questo meccanismo potrebbe saltare. Tutto ciò potrebbe spiegare come mai la luce incida in maniera non troppo salutare sul nostro organismo. E’ vero che, per certi versi, l’esposizione alla luce può migliorare la salute, ma, se è troppa, può essere anche dannosa.