8 benefici della dieta crudista

Molti sono i benefici della dieta crudista: migliora la digestione, favorisce l’idratazione naturale del corpo, dà un senso maggiore di energia e vitalità.

da , il

    Quali sono i benefici della dieta crudista? Si va affermando sempre più la tendenza a cuocere di meno i cibi o, secondo i principi dettati da questo tipo di alimentazione, la possibilità di dedicarsi ad un regime alimentare che preveda soltanto il consumo di cibi crudi. I sostenitori di questo genere di dieta hanno sposato l’idea, secondo la quale la cottura dei cibi influisce sulle sostanze nutritive che essi contengono, portando ad una loro diminuzione. I crudisti ritengono che il nostro corpo possa ricavare maggiori benefici dai cibi non cotti, perché può disporre di un maggiore quantitativo soprattutto di vitamine e sali minerali. Siamo così sicuri che mangiare crudo faccia bene? Vediamo alcune ragioni a favore del crudismo.

    1. Digestione più facile

    La frutta e le verdure crude hanno la capacità di favorire la digestione. I cibi crudi, specialmente i vegetali, contengono molte fibre, che aiutano a mantenere il corpo depurato e pulito, favorendone la rigenerazione.

    2. Aspetto fisico più bello

    La dieta crudista, in generale, migliorerebbe l’aspetto fisico, permettendo di usufruire di alimenti molto più naturali. Non dimentichiamo, infatti, che gli alimenti raffinati possono provocare l’accumulo di tossine e di scorie, che non facilitano la bellezza. Mangiare crudista assicura il mantenimento di una forma fisica impeccabile e di un aspetto ottimale.

    3. Consapevolezza di ciò che si mangia

    Se ci adattiamo alle ragioni della dieta crudista, diventiamo anche più consapevoli di che cosa mangiamo. Difatti avremo meno bisogno di comprare cibi pronti e prodotti confezionati, di cui è difficile conoscere tutta la filiera di produzione.

    4. Addio agli additivi chimici

    Eliminando dalla nostra dieta i prodotti confezionati, avremo anche l’occasione di limitare al massimo livello gli alimenti che possono contenere conservanti e additivi chimici in generale.

    5. Memoria più funzionale

    Un’alimentazione più naturale, priva di sostanze chimiche e che sia capace di assicurare tutte le sostanze nutritive di cui il corpo ha bisogno, porta benefici anche a livello mentale, migliorando la memoria e la concentrazione.

    6. Più energia vitale

    Secondo chi segue l’alimentazione crudista, eliminando i cibi raffinati, che contengono molti zuccheri e grassi, e dando spazio ai cibi contro la stanchezza, l’organismo potrebbe funzionare al massimo, consentendoci di accumulare più energia da spendere nei nostri impegni della vita quotidiana. Ne trarrebbe beneficio tutto il senso della vitalità.

    7. Riduzione della fame nervosa

    Con l’alimentazione crudista si ingeriscono più zuccheri naturali, che aiutano ad allontanare il senso della fame nervosa, perché ci si sente più in equilibrio.

    8. Idratazione naturale

    La dieta crudista comporta anche l’eliminazione di bibite gassate, zuccherate, alcool e caffeina. Con i cibi naturali che si mangiano si può mantenere il corpo naturalmente idratato. Ampio spazio alla frutta, come le mele, i frutti di bosco, il mango, e agli ortaggi, come i broccoli, dalle molte proprietà benefiche e nutrizionali, i pomodori e le verdure a foglia verde.