5 consigli per una colazione sana

5 consigli per una colazione sana
da in Alimentazione, Salute, Colazione
Ultimo aggiornamento: Martedì 28/04/2015 21:08

    Vediamo alcuni consigli per una colazione sana. In molti non rinunciano a questo pasto della giornata, così come provano le indagini, secondo le quali è calato dal 15% al 2% il numero di coloro che preferiscono saltare la colazione. Ma non si tratta soltanto di rinunciarvi, perché, come si dice spesso, essa è il pasto più importante della giornata e si deve basare su alcune abitudini fondamentali, di cui gli esperti sono consapevoli e che provano a far comprendere ormai da tempo. Vediamole anche noi.

    Ci sono diversi modelli di colazione che si seguono, i quali si differenziano anche per delle componenti caloriche. In generale gli esperti raccomandano di non dimenticare che la prima colazione non dovrebbe superare il 20% del totale delle calorie della giornata.

    Una delle regole fondamentali per fare una colazione sana consisterebbe nel farla senza fretta. Se proprio non si ha tempo di sedersi a tavola, magari va bene anche solo un biscotto con il caffè, ma poi, a metà mattina, si dovrebbe consumare qualcosa di più sostanzioso, come dei crackers o uno yogurt con un frutto.

    Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nella colazione non si dovrebbe superare il 5% delle calorie complessive da zuccheri aggiunti. Proprio per questo sarebbe bene sacrificare anche lo zucchero del caffè. Il consiglio potrebbe essere quello di prendere del latte macchiato, sfruttando il sapore del latte stesso, e abituarsi piano piano.

    Secondo gli esperti, la colazione salata è più squilibrata rispetto a quella dolce (se non si esagera con quest’ultima). Fra gli alimenti della prima colazione, quindi, non si deve esagerare né con uova né con bacon. Questi cibi potrebbero andare bene una volta ogni tanto, magari quando si è all’estero. Meglio evitare di consumarli con regolarità, perché, per le uova, bisogna valutare il bilancio del colesterolo della giornata, e 40 grammi di prosciutto al giorno possono essere davvero troppi. Le linee guida per i salumi prevedono un limite di consumo che non superi la soglia compresa fra 50 e 100 grammi a settimana.

    Non sempre il formaggio deve essere inserito nella colazione, anche perché, se lo si mangia ogni giorno, bisogna tenere conto del fatto che, rispetto al latte, il formaggio è salato, nonostante sia una buona fonte di calcio. Per questo gli esperti raccomandano di alternare con il consumo di yogurt e di ricotta.

    671

    PIÙ POPOLARI