NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

10 cibi da evitare in gravidanza

10 cibi da evitare in gravidanza
da in Aborto, Alimentazione, Gravidanza, Salute
Ultimo aggiornamento: Giovedì 24/11/2016 07:17

    Cibi da evitare in gravidanza: durante la gestazione si dovrebbe curare con molta attenzione l’alimentazione, in modo che la futura mamma, ma anche il nascituro, abbiano un apporto equilibrato di sostanze nutritive. Allo stesso tempo è bene evitare alcuni alimenti, che possono esporre al rischio di contrarre infezioni nocive. Ci sono alcuni cibi che andrebbero evitati o limitati, da consumare con estrema cautela. Parlare con il proprio medico di fiducia dell’alimentazione da portare avanti in gravidanza è fondamentale, ma ci sono alcuni consigli che possono valere in linea generale.

    Alcune specie di pesce, come il tonno, l’anguilla e il pesce spada, potrebbero rischiare la contaminazione da mercurio a causa dell’inquinamento di alcune zone. Per questo, questi tipi di pesce andrebbero evitati, perché il mercurio è tossico ed è legato a possibili danni nello sviluppo del feto, in particolare del cervello del nascituro.

    Da evitare anche il pesce crudo o comunque le carni non cotte adeguatamente. Questi cibi possono essere esposti a contaminazioni batteriche, con il pericolo di poter incorrere nella salmonella o in altre infezioni.

    In questi alimenti si può nascondere la Listeria, un batterio che causa la listeriosi, un’intossicazione alimentare. In questo caso il rischio in gravidanza è molto elevato, soprattutto per la possibilità di conseguire un aborto spontaneo o un parto prematuro.

    I germogli crudi, come quelli di soia, sono ricchi di vitamine. Tuttavia possono contenere batteri come quello della salmonella o dell’Escherichia Coli, che possono provocare diarrea, nausea, crampi addominali e febbre, con il rischio di trasmettere al feto le infezioni.

    Il problema dell’infezione da salmonella è collegato anche alle uova crude. Ecco quindi che particolare attenzione bisogna fare anche alla maionese, alle salse fresche a base di uova e alle creme per i dolci, come il mascarpone, lo zabaione e, di conseguenza, a dolci come il tiramisù e quelli con la crema pasticcera.

    Il caffè in gravidanza fa male? E’ difficile dare una risposta precisa a questa domanda. Comunque è bene limitare il consumo di caffeina e allo stesso tempo è da evitare quello di alcool, che potrebbe interferire con lo sviluppo del nascituro.

    Prosciutto crudo, salame, speck: anche questi sono cibi poco sicuri in gravidanza, per il pericolo di incorrere nella toxoplasmosi, un’altra malattia infettiva.

    Il rischio di toxoplasmosi è legato anche al consumo della frutta e della verdura non ben lavate. Anche i prodotti confezionati e pronti per l’uso devono essere lavati accuratamente.

    Alcuni formaggi a crosta bianca, come, ad esempio, il taleggio, devono essere consumati con attenzione, perché in caso di prodotti contaminati si può contrarre la listeriosi. Una certa attenzione va prestata anche ai formaggi non pastorizzati, come, per esempio, la fontina.

    Anche l’uso del sale, specialmente in quantità eccessiva, dovrebbe essere eliminato in gravidanza, perché contribuisce al ristagno dei liquidi e alla ritenzione idrica. Il sale potrebbe essere sostituito dalle spezie o dalle erbe aromatiche.

    1001

    PIÙ POPOLARI