Bacche di goji: le proprietà benefiche e terapeutiche

Bacche di goji: le proprietà benefiche e terapeutiche
da in Alimentazione, Alimenti, Salute
    Bacche di goji: le proprietà benefiche e terapeutiche

    Le bacche di goji possiedono numerose proprietà benefiche e terapeutiche. Si tratta di frutti provenienti da due specie di piante, il Lycium barbarum e il Lycium chinese. Presentano una forma ovale e un colore rossastro. Nella tradizione e secondo la medicina orientale, sono un elisir di lunga vita giacché permettono all’organismo di mantenersi in salute per lungo tempo. Contengono, effettivamente, sostanze antiossidanti che contrastano l’invecchiamento. Inoltre, rafforzano il sistema immunitario e combattono la stanchezza. Bisogna fare attenzione, però, alle controindicazioni delle bacche di goji. Il loro consumo è sconsigliato soprattutto in gravidanza e durante l’allattamento. Vediamo insieme le proprietà e la dose giornaliera.

    Il frutto di goji rappresenta un valido aiuto nel contrastare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento, grazie all’elevato contenuto di antiossidanti naturali. Ha una funzione antitumorale e agisce soprattutto nei casi di cancro della pelle, rallentando il moltiplicarsi delle cellule malate. Tra le proprietà delle bacche di goji possiamo distinguere anche quelle antinfiammatorie: acidi grassi essenziali, vitamine e sali minerali sono i componenti essenziali che apportano benefici soprattutto agli occhi.

    Sono utili per combattere la stanchezza fisica e regolarizzare l’intestino. Il loro consumo è suggerito nei casi di diete ipocaloriche perché rientrano tra gli alimenti che aumentano il senso di sazietà. Stimolano il metabolismo e favoriscono il dimagrimento.

    I frutti rossi sono un concentrato di vitamina C: il suo contenuto supera di circa 500 volte quello delle arance. Appartengono anche all’insieme dei cibi suggeriti per chi ha la glicemia alta. È proprio grazie alle loro innumerevoli proprietà che le bacche di goji sono state definite diamanti rossi dai monaci tibetani.

    Esistono delle controindicazioni delle bacche di goji da tenere ben presenti durante l’assunzione. Il loro consumo, infatti, è sconsigliato in caso di allergie ai pollini. Potrebbero causare effetti dannosi in caso di interazione con alcuni farmaci, soprattutto anticoagulanti, antiipertensivi e medicinali per il diabete. I frutti possono causare anche sbalzi di pressione. Le donne in gravidanza o che allattano dovrebbero evitarne il consumo per la presenza di selenio.

    Le bacche di Goji sono frutti derivanti da piante spontanee che crescono in Tibet, Cina, Mongolia e sull’Hymalaia. Di recente è iniziata la coltivazione anche in Europa. Dove si comprano le bacche di goji? Sono acquistabili in tutte le erboristerie. Una raccomandazione va fatta per la dose giornaliera: per stabilire quante al giorno, è necessario ricorrere ad una misurazione in grammi. Sono sufficienti 15 al dì. Il prezzo delle bacche di goji si aggira sui 7 euro a confezione.

    551

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneAlimentiSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI