Le proprietà benefiche del farro

Le proprietà benefiche del farro
da in Alimentazione, Alimenti, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Le proprietà benefiche del farro

    Vi sveliamo tutte le proprietà benefiche del farro. Questa tipologia di frumento era utilizzata sin dall’età antica. Risale persino al Neolitico. Esistono diverse tipologie: ne sono degli esempi il farro dicocco o farro medio e quello spelta, più grande, coltivato soprattutto in Francia. Nel corso del tempo è stato soppiantato dal grano tenero e duro. Proprietà e calorie del farro rivelano i numerosi benefici di questo alimento. Oggi, la sua produzione è legata soprattutto all’agricoltura biologica. Vediamo insieme cosa contiene il farro e perché il suo consumo è importante.

    Il farro rappresenta sicuramente uno degli alimenti con più alto contenuto di fibre, sostanze indigeribili che favoriscono il transito intestinale e proteggono la salute dell’intestino, agevolando il processo di eliminazione delle scorie dall’organismo. Nella tipologia integrale, in particolare, la quantità di fibre risulta essere persino maggiore di quelle presenti nella versione perlata. Tra le proprietà nutritive del farro, anche l’alto contenuto di sali minerali, soprattutto fosforo, potassio e magnesio, e pochi grassi. L’alto contenuto di vitamine A, B2 e B3 è un altro delle proprietà nutrizionali del farro. Per una migliore assunzione di queste sostanze, se ne consiglia il consumo insieme ai legumi. Per quanto concerne le calorie del farro, queste equivalgono a circa 340 Kcal per 100 grammi di prodotto.

    Il farro possiede numerose proprietà benefiche. In primis, l’alta digeribilità, superiore a quella del grano duro e di quello tenero. Grazie alla presenza di fibre insolubili, rappresenta un ottimo alleato per chi soffre di stitichezza e aiuta a prevenire gastriti e disturbi intestinali.

    I benefici del farro riguardano anche la capacità di prevenire il rischio di obesità infantile. Può essere considerato uno degli alimenti che aumentano il senso di appetito ed è per questo che spesso compare nelle diete dimagranti. Favorisce l’abbassamento dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue e riduce il rischio di arterosclerosi. I benefici della pasta al farro riguardano anche la capacità di prevenire patologie cardiovascolari, oltre il rischio di diabete di tipo 2. Esistono, tuttavia, delle controindicazioni per il consumo del farro. La presenza di glutine, infatti, lo rende uno degli alimenti a rischio per i celiaci e tutti coloro che mostrano intolleranza a questa sostanza. Alcuni soggetti allergici alle proteine del grano potrebbero invece non avere alcun problema con questo alimento. Inoltre, l’idea che il farro fa ingrassare è solo una falsa credenza.

    493

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneAlimentiSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI