Polmonite: sintomi, cause e cura

Polmonite: sintomi, cause e cura
da in Infezione, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Polmonite: sintomi, cause e cura

    Polmonite: vediamo quali sono i sintomi, le cause e la cura. Si tratta di una malattia infiammatoria che colpisce i polmoni e che può essere accompagnata da un’infezione. Il tutto è determinato da una reazione del sistema immunitario, che si comporta in questo modo per affrontare batteri o virus. Ci sono dei fattori di rischio e particolarmente attente dovrebbero stare le persone affette da malattie croniche come il diabete, i fumatori e coloro che sono esposti alle esalazioni tossiche. I sintomi sono costituiti soprattutto dalla tosse e dal mal di gola, accompagnati dall’asma e dalle difficoltà respiratorie in generale. Per la cura, se l’infezione è batterica, si usano gli antibiotici.

    I sintomi della polmonite possono essere diversi a seconda delle altre patologie di cui soffre il paziente o del tipo di microrganismo che provoca l’infezione. In genere la malattia si manifesta con la tosse e il mal di gola, accompagnati da febbre, brividi, respiro affannoso, difficoltà respiratorie. Inoltre chi è colpito da polmonite può soffrire anche di asma. Ci sono dei sintomi meno frequenti, come il dolore al petto o il dolore addominale e la sensazione di stanchezza.

    Le cause della polmonite possono essere rintracciate nei batteri e nei virus.

    Ci sono dei fattori di rischio che aumentano le possibilità di contrarre la patologia, che a volte si può manifestare anche dopo il raffreddore e l’influenza. I fattori di rischio più evidenti interessano le persone affette da immunodeficienze, quelle che presentano malattie croniche, come l’enfisema, le patologie cardiovascolari e il diabete, i fumatori o chi fa uso eccessivo di alcool e le persone che sono esposte alle esalazioni nocive e alle sostanze inquinanti.

    La cura per la polmonite dipende anche dal tipo di microrganismo che ha determinato la malattia. Se il tutto è da ricollegare all’azione dei batteri, vengono somministrati gli antibiotici; bisogna riposare e bere molto, in modo da favorire lo scioglimento del muco nei polmoni. Ci sono in commercio anche dei farmaci antivirali, che sono capaci di alleviare la gravità di alcune infezioni. Per essere più efficaci, questi medicinali devono essere assunti entro un termine di 2 giorni dopo la comparsa dei sintomi.

    Se la terapia viene seguita in maniera corretta, la polmonite guarisce nel giro di una o 2 settimane. Soltanto per alcune forme gravi c’è la necessità di essere ricoverati in ospedale, per somministrare gli antibiotici per endovena e per applicare la terapia respiratoria. Il ricovero in ospedale può essere più frequente per i neonati, per i bambini piccoli, per gli anziani o per le persone affette da problemi del sistema immunitario.

    559

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfezioneSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI