NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I cibi per combattere l’influenza

I cibi per combattere l’influenza
da in Alimentazione, Influenza, Salute
Ultimo aggiornamento: Lunedì 01/12/2014 09:31

    I cibi per combattere l’influenza rappresentano un valido aiuto contro questo problema che, specialmente nella stagione invernale, può darci molto fastidio. Esistono alcuni alimenti che, grazie alla presenza di nutrienti e di vitamine, aiutano a contrastare l’influenza, effettuando un’azione protettiva. Questi cibi aiutano ad aumentare le difese immunitarie e consentono di ottenere dei buoni risultati in maniera naturale, senza ricorrere all’uso di farmaci. Si tratta di elementi semplici, che spesso possiamo trovare facilmente tra la frutta e la verdura. Cerchiamo quindi di proteggerci al meglio ricorrendo anche ad una sana alimentazione, che a volte può essere un ottimo alleato contro l’influenza.

    I funghi, uno dei cibi da mangiare quando si è malati, permettono di attivare le cellule che hanno il compito di effettuare un’azione di contrasto delle infezioni. Per questo non dovrebbero mancare mai sulla nostra tavola. La loro efficacia è dovuta in particolare al selenio e al beta glucano che contengono.

    Dovremmo mangiare 2 spicchi di aglio fresco al giorno, per garantire al nostro organismo un’efficace protezione contro i malanni di stagione. Un buon modo per mantenere le proprietà di questo alimento è consumarlo crudo: solo così possiamo beneficiare di tutte le sue caratteristiche positive. L’aglio, dalle molte proprietà benefiche, è ricco di sali minerali e di vitamine, che permettono di realizzare un’azione antivirale, antibatterica e antisettica.

    Un altro modo utile per rinforzare il sistema immunitario, favorendo la produzione di citochine, delle proteine che possono contrastare il virus dell’influenza, è quello di mangiare pesce. In particolare si dovrebbe consumare pesce ricco di selenio e omega 3, crostacei e frutti di mare, come vongole e ostriche.

    Anche le cipolle, come l’aglio, sono utili per combattere e prevenire l’influenza. Una buona efficacia si può ottenere consumandole crude, per usufruire dei composti antimicrobici e dell’allicina che contengono. Consumate ogni giorno, sono un ottimo alimenti per la nostra salute. Possiamo anche prepararle come condimento per l’insalata, in agrodolce o come zuppa.

    I frutti di bosco offrono all’organismo una grande quantità di antiossidanti, utilissimi per contrastare l’influenza. In particolare dovrebbero essere assunti regolarmente i mirtilli. Quotidianamente si dovrebbe mangiare mezza tazza di questi frutti e in particolare dovremmo preferire quelli freschi.

    Anche le spezie permettono di rafforzare le nostre difese immunitarie, per contrastare i virus nel migliore dei modi. Per combattere l’influenza dovremmo assumere un cucchiaino di spezie quotidianamente. Possiamo rivolgerci alla noce moscata, alla cannella, ai chiodi di garofano o alla curcuma. Consumarle è semplice: basta condire la frutta con la noce moscata o i cereali con la cannella.

    Lo yogurt permette di proteggere al meglio la flora batterica e l’intestino. Per questo dovrebbe essere consumato regolarmente anche nella stagione invernale. Inoltre contiene batteri probiotici, che stimolano le difese immunitarie del nostro organismo.

    Le mandorle sono ricche di nutrienti utili per contrastare i malanni di stagione. In particolare è notevole il contenuto di vitamina E, capace di svolgere un’azione antiossidante. Per questo dovrebbero essere presenti sempre nella nostra alimentazione.

    Consumati anche sotto forma di minestre, i legumi riescono a proteggere il nostro organismo grazie alle fibre che contengono e al ferro. Quest’ultimo permette di attivare la produzione di anticorpi, mentre le fibre riescono a garantire una buona azione depurativa.

    I kiwi contengono una grande quantità di vitamina C. Per questo, oltre agli agrumi, questi frutti non devono mai mancare all’interno della nostra dieta. Questa vitamina consente di attivare una buona risposta immunitaria. Non esageriamo, però, con il loro consumo, perché potrebbe manifestarsi un effetto lassativo.

    1098

    PIÙ POPOLARI