Lingua bianca: cause e cosa fare

Lingua bianca: cause e cosa fare
da in Igiene personale, Malattie, Salute
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/12/2014 10:13

    Lingua bianca: quali le cause? Cosa fare? Il disturbo non è sempre collegato a cause patologiche, ma è spesso accompagnato da altri sintomi, come la comparsa di puntini rossi o di gonfiore. E’ sempre opportuno indagare quali possano essere i motivi che stanno alla base del problema, in modo che, in accordo con il parere del medico, si possa procedere alla sua risoluzione attraverso una cura specifica. In generale comunque non sono da trascurare le regole fondamentali della buona igiene orale.

    Le cause della lingua bianca possono essere tante. Si può trattare di patologie delle vie respiratorie, come raffreddore o influenza, che portano alla secchezza del cavo orale. La lingua bianca può essere determinata anche da un cattivo funzionamento del fegato o da malattie che interessano l’apparato gastrointestinale, come, ad esempio, il reflusso gastroesofageo, la gastrite e l’ulcera. Il tutto può essere rapportato ad un’alimentazione scorretta, che si basa su un consumo eccessivo di cibi grassi e pieni di zuccheri o di un’abbondanza di alimenti a base di latte. In questo caso i batteri possono proliferare nel cavo orale e alterare la composizione dello strato di muco che ricopre la lingua.

    Altre volte la lingua bianca è causata da un’alimentazione povera di vitamine, specialmente quelle del gruppo B. Anche alcuni farmaci, come gli antibiotici, possono causare il problema. Lo stress può avere un’incidenza forte, alterando gli equilibri degli ormoni e variando la composizione del sudore e della saliva. Protesi dentali, fumo e alcool possono rendere più acuto il problema, specialmente quando non si bada ad una corretta igiene orale. La lingua bianca può essere dovuta anche a delle infezioni, come l’herpes simplex o la mononucleosi, oppure si ha in seguito al mughetto, un’infezione da funghi.

    Cosa fare contro la lingua bianca? Nel caso di infezioni micotiche il medico potrebbe prescrivere l’uso di farmaci antifungini. Bisogna verificare anche se il problema interessa un neonato che viene allattato dalla madre. In questo caso ci potrebbe essere anche un passaggio dell’infezione dalla madre al bambino. E’ opportuno, quindi, sospendere l’allattamento al seno. Il medico può decidere anche per l’uso di una crema antimicotica da applicare a livello topico sul seno. A seconda del tipo di infezione riscontrata, è bene usare farmaci specifici, sempre sotto consiglio del medico.

    Ci sono anche alcuni rimedi naturali da tenere in considerazione. Uno di questi consiste nel consumo di yogurt bianco non zuccherato, che agisce prevenendo la crescita batterica e può essere utile contro il mughetto. Un altro rimedio consiste nell’uso dell’aglio, che ha proprietà antisettiche. A volte, quando non si tratta di cause patologiche, basterà bere molta acqua almeno per una settimana oppure pulire la lingua attraverso uno spazzolino da denti con spatole morbide: la lingua va pulita con il dentifricio e poi la bocca va sciacquata con l’acqua tiepida. Un ottimo rimedio per la pulizia della lingua può essere quello di sciacquare la bocca con acqua e limone, che possiede molte proprietà e tanti benefici, o di utilizzare un collutorio antibatterico. Si raccomanda anche l’uso del bicarbonato, dai tanti benefici. Allo stesso tempo è importante limitare il consumo di alcool e smettere di fumare.

    695

    PIÙ POPOLARI