Alimenti ricchi di fibre: quali sono e dove si trovano

Alimenti ricchi di fibre: quali sono e dove si trovano
da in Alimentazione, Alimenti, Salute
Ultimo aggiornamento: Lunedì 17/11/2014 16:26

    Vi spieghiamo quali sono gli alimenti ricchi di fibre e dove si trovano. Queste sostanze sono essenziali per il benessere dell’organismo, soprattutto per alcuni periodi della vita come la gravidanza. Favoriscono la regolarità intestinale, controllano i valori di glicemia e, secondo alcuni studi, prevengono persino l’insorgenza del tumore al colon. Aumentano il senso di sazietà e permettono di contrastare stipsi e diverticolosi. Per mantenere un buono stato di salute, è essenziale introdurre quotidianamente una congrua quantità di tali sostanze con l’alimentazione. Vediamo insieme la lista degli alimenti ricchi di fibre e i benefici.

    Le fibre sono sostanze indigeribili degli alimenti. Non hanno valore nutrizionale per l’uomo ma il loro consumo è fondamentale per il mantenimento del corpo in buono stato di salute. Rientrano in questa categoria i polisaccaridi non amidacei ma solitamente sono considerate fibre anche le sostanze non fibrose come pectina, oltre a lignina, esteri fenolici, cutina e suberina che costituiscono i componenti delle pareti delle cellule vegetali.

    Nonostante non abbiano una funzione nutriente per l’uomo, le fibre alimentari sono fondamentali perché contribuiscono a mantenere il metabolismo in equilibrio. Il loro consumo migliora principalmente la funzionalità intestinale perché tendono a gonfiarsi, aumentando il senso di sazietà. Rientrano tra i cibi che permettono di accelerare il metabolismo. Consumare alimenti ricchi di fibre è importante per combattere diverticoli, emorroidi e stitichezza, insieme ad altri disturbi associati all’intestino. Le sostanze sono utili, inoltre, per contrastare le malattie cardiovascolari. Un’alimentazione ricca di fibre permette di tenere sotto controllo il diabete e di ridurre il colesterolo.

    Quali sono i cibi più ricchi di fibre? Queste sostanze si trovano in grandi quantità nei vegetali, in frutta, legumi e cereali integrali. Il loro consumo è caldamente consigliato dai nutrizionisti ma è bene non eccedere nella quantità. E’ buona norma non superare i 30 g al giorno. Tra gli alimenti più ricchi di fibre possiamo annoverare innanzitutto la crusca di frumento. Su 100 grami di prodotto, la quantità di fibre presenti equivale a 42 gr.

    Tra i legumi, in testa ci sono le fave secche, con 21,10 gr, seguiti dai fagioli, con 17,60. Il valore scende a 13,80 con le lenticchie. Pop corn e farina di segale hanno una quantità di fibre che si aggira attorno ai 14 grammi

    Con arachidi, noci pecan e nocciole, si scende al di sotto dei 10 gr ma sono utili anche come cibi per combattere l’ipertensione.

    Tra gli alimenti poveri di fibre, invece, ricordiamo fave fresche e mele cotogne che hanno un contenuto pari a 5,90 grammi.

    785

    PIÙ POPOLARI