NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Verruche: cosa sono, cause, contagio e rimedi naturali

Verruche: cosa sono, cause, contagio e rimedi naturali
da in Salute, Virus
Ultimo aggiornamento:
    Verruche: cosa sono, cause, contagio e rimedi naturali

    Vi spieghiamo cosa sono le verruche, quali sono le cause, le modalità di contagio e i rimedi naturali. Si manifestano come escrescenze e infiammazioni della pelle molto comuni che interessano lo strato superficiale della cute. Sono causate dal papilloma virus dell’uomo (HPV) che stimola le cellule a moltiplicarsi in maniera rapida. Questa tipologia di agente patogeno trova il suo haibitat ideale negli ambienti caldi e umidi. Esistono differenti tipi di verruche: possono essere piane, volgari, plantari oppure filiformi. Per la cura, si può ricorrere a rimedi naturali oppure all’acido salicilico sulle verruche. Vediamo nel dettaglio cosa c’è da sapere.

    Le verruche della pelle sono infiammazioni causate da un’infezione virale. Sono molto contagiose ed è per questo che è importante impedirne subito la propagazione. Sebbene le cause delle verruche siano riconducibili al papilloma virus, esistono dei fattori predisponenti quali lesioni della pelle e indebolimento del sistema immunitario. Possono essere distinte in differenti tipologie: verruche piane, genitali, plantari, filiformi, ecc. La distinzione dipende dalla parte del corpo su cui è localizzata l’infezione. Tra i sintomi delle verruche, il fastidioso dolore al piede è quello più comune.

    Il contagio delle verruche si verifica per contatto: una volta attraversata l’epidermide, il papilloma virus provoca l’infezione, causando la crescita rapida delle cellule della cute. Per limitare i rischi di trasmissione dell’infezione anche per le verruche giovanili, è bene evitare di camminare a piedi nudi in luoghi pubblici come in palestra o in piscina. Si consiglia di non scambiarsi gli asciugamani e tutti gli oggetti destinati alla cura della persona. Bisogna prestare attenzione anche alle proprie abitudini quotidiane perché il contagio si può verificare anche per contatto tra le varie parti del proprio corpo.

    Ad esempio, le verruche plantari possono essere trasmesse alle mani e provocare persino verruche genitali (in questo caso, si parla di condiloma o verruche sulle mucose).

    Per combatterle è possibile ricorrere a diversi rimedi naturali per le verruche. Olio di ricino e succo d’uva sono tra i più comuni. Il primo di questi, in particolare, si ritiene che possa modificarne la struttura, rendendo più veloce la scomparsa. Altri rimedi per le verruche sono l’aceto di mele, il succo della pianta di Celandina e il limone. Tra le proprietà benefiche del tea tree oil ci sarebbe anche quella di favorire il processo di guarigione dalla pelle interessata da questa infezione. Per il trattamento delle verruche si può adoperare anche l’aloe vera che lenisce e favorisce il processo di guarigione. Questa tipologia di applicazioni, può sostituire i metodi che fanno uso di sostanze chimiche. Tra questi ultimi, segnaliamo l’azoto liquido sulle verruche.

    587

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SaluteVirus
    PIÙ POPOLARI