Influenza 2014-2015: prevenzione e come riconoscere i sintomi

da , il

    Influenza 2014-2015: prevenzione e come riconoscere i sintomi

    Influenza 2014-2015: come fare prevenzione e come riconoscere i sintomi? Con l’arrivare dell’autunno, possono comparire i primi segni di raffreddamento tipici della stagione. Un senso di affaticamento di malessere e poi la febbre. Tuttavia possiamo evitare il problema prima che si manifesti, ricorrendo al vaccino e ai più generali principi di igiene.

    Come riconoscere i sintomi

    I sintomi dell’influenza insorgono all’improvviso. Inizialmente si prova un senso di affaticamento e di malessere, possono comparire dei dolori articolari alle gambe e alle braccia e, dopo un periodo variabile, che va da 1 a 3 giorni, arriva la febbre, che può essere anche elevata. Si prova una sensazione di freddo, ci può essere l’eventuale presenza di tosse, a volte accompagnata anche da raucedine, ci possono essere mal di testa e naso che cola. Queste manifestazioni sintomatologiche possono essere accompagnate anche da nausea, vomito e diarrea.

    La prevenzione

    Il mezzo più efficace per la prevenzione dell’influenza è costituito dal vaccino. Già l’Organizzazione Mondiale della Sanità ne ha definito la composizione per la stagione 2014-2015. Il vaccino antinfluenzale per questa stagione è identico rispetto a quella precedente. L’efficacia del vaccino contro l’influenza è molto elevata e va dal 70% al 90%. E’ consigliato ricorrere a questa forma di prevenzione per coloro che hanno età superiore a 65 anni, per i bambini oltre i 6 mesi, per le donne che siano al secondo o terzo trimestre di gravidanza, per i soggetti ricoverati, per i medici e per il personale sanitario in generale. Inoltre dovrebbero vaccinarsi tutti coloro che soffrono di varie patologie, come diabete, malattie metaboliche, renali, respiratorie o che interessano l’apparato cardiocircolatorio.

    Ricordiamoci, comunque, che l’influenza può essere prevenuta attraverso il rispetto di regole igieniche generali. E’ raccomandato in particolare il lavaggio delle mani, l’uso di mascherine per coloro che avvertono i sintomi dell’influenza, inoltre bisogna mantenere una buona igiene respiratoria. Nello specifico la bocca e il naso devono essere coperti quando si starnutisce o si tossisce e bisogna avere cura di utilizzare fazzoletti usa e getta. Le persone che avvertono la sintomatologia influenzale dovrebbero restare a casa, per evitare di diffondere il virus. Spesso il lavarsi le mani viene sottovalutato, eppure è un intervento preventivo fondamentale, che è stato riconosciuto nella sua valenza anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Quest’ultima ha sottolineato che proprio il lavarsi le mani è uno degli strumenti più efficaci per il controllo della diffusione delle infezioni, anche all’interno degli ospedali.