Forfora: cause e rimedi

Forfora: cause e rimedi
da in Salute
    Forfora: cause e rimedi

    Forfora: quali le cause e i rimedi? Questo problema può essere davvero fastidioso, soprattutto per il prurito alla testa, per la pelle che si desquama e per l’effetto antiestetico che se ne ricava. Sia che la forfora sia secca, sia che sia grassa, sono varie le motivazioni che stanno alla base della sua formazione. Cerchiamo di capire che cosa la determina e quali sono i rimedi da applicare.

    Le cause della forfora sono varie. Di certo sono più predisposti a formarla coloro che hanno la pelle secca. Un ruolo determinante è assunto anche dall’igiene: se i capelli non vengono lavati regolarmente, il sebo si accumula e il tutto si risolve in una maggiore complicazione. Ci sono anche alcune patologie che stanno alla base della forfora. Basti pensare, per esempio, all’eczema, alla dermatite da contatto, alla psoriasi, alla dermatite seborroica. In quest’ultimo caso il cuoio capelluto si presenta soggetto a delle irritazioni, con delle zone grasse e delle squame che tendono a staccarsi.

    I rimedi contro la forfora consistono innanzitutto nell’uso di alcuni shampoo appositi, che si basano sull’utilizzo di principi attivi particolari, come lo zinco piritione o l’acido salicilico. Si tratta di prodotti che riescono a rallentare la morte delle cellule e quindi a ridurre la presenza delle squame.

    Inizialmente questi shampoo devono essere usati quotidianamente, poi anche due o tre volte alla settimana. Perché si rivelino efficaci, si possono alternare anche due shampoo differenti.

    Da non dimenticare i rimedi naturali, quelli che possiamo definire come rimedi della nonna. Fra questi è possibile prendere in considerazione l’olio di melaleuca, che ha proprietà antibatteriche e antimicotiche. Molto utile anche la polvere di rosmarino, da applicare sui capelli contemporaneamente ad altri aromi, come l’estratto di tè e l’eucalipto. Il tutto va mescolato in un cucchiaio di olio di jojoba e si lascia agire il composto per qualche minuto. In generale vanno bene tutti i rimedi naturali per capelli grassi, come l’aceto e la farina di mais, per detergerli fino in fondo. Molto importante è anche lo stile di vista che si conduce.

    Gli esperti raccomandano di imparare a gestire lo stress, di ridurre l’applicazione di cosmetici, che possono essere irritanti per il cuoio capelluto, e di seguire l’alimentazione che fa bene ai capelli. In particolare andrebbe bene una dieta ricca di frutta e verdura, soprattutto a base di quei cibi che contengono vitamina A, vitamina C e vitamina E. Nella propria dieta è bene introdurre anche il pesce, ricco di omega 3, che riescono a mantenere la capigliatura in salute.

    547

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI