OGM, cosa sono: tutti i pro e i contro

da , il

    OGM, cosa sono: tutti i pro e i contro

    OGM, vi spieghiamo cosa sono e tutti i pro e i contro. Si parla di organismi geneticamente modificati quando vengono effettuati degli interventi di laboratorio che ne manipolano il patrimonio genetico per diverse ragioni. Generalmente, gli obiettivi perseguiti in questo tipo di procedura, sono l’accrescimento rapido, la formazione di incroci più vantaggiosi e la possibilità di modellarne le caratteristiche per rispondere alle esigenze dell’uomo. Frutta, verdura o animali modificati, presentano, in questo modo, un patrimonio genetico differente. Gli scienziati possono intervenire sia impiantando alcuni geni sia eliminandoli, al fine di ottenere un corredo genetico “migliore”. Vediamo insieme quali sono vantaggi e svantaggi degli OGM.

    Cosa sono

    In seno alla comunità scientifica, il dibattito è particolarmente acceso su alcuni interventi particolari, ossia quelli che consentono di creare dei nuovi organismi non previsti dalla Natura, specie che potrebbero creare degli squilibri, oltre a causare problemi di natura etica. Un approccio che risulta inaccettabile da più parti, soprattutto per quanti cercano di vivere rispettando il più possibile l’ambiente. Alle volte si fa confusione tra le modifiche genetiche e gli incroci. In realtà, questi ultimi, sono praticati dall’uomo ormai da secoli e hanno consentito di migliorare in modo naturale gli organismi vegetali o animali. Vediamo quali sono i pro e i contro degli OGM.

    Pro

    Quanti insistono sui vantaggi apportati dagli organismi geneticamente modificati, mettono in risalto le varie possibilità aperte da questa pratica come aumentare notevolmente le rese, a fronte di un’importante riduzione nell’utilizzo degli insetticidi. L’ingegneria genetica applicata all’agricoltura potrebbe apportare dei benefici, così come nel settore delle coltivazioni con alto potere energetico, quali i biocarburanti di seconda generazione e la filiera chimica verde. La frontiera è quella dell’utilizzo di semi di OGM arricchiti di vitamine o vaccini, utili ad esempio per i paesi in via di sviluppo.

    Contro

    Sull’utilizzo degli OGM, una delle maggiori preoccupazioni, è la possibilità che si verifichi una contaminazione fra questi organismi e le coltivazioni tradizionali e biologiche: agenti atmosferici e insetti, infatti, potrebbero causare un’ibridazione. Un rischio che interesserebbe anche la fase di trasporto e stoccaggio. Tra i contro dei prodotti OGM, c’è anche il possibile rischio per la salute umana. Non ci sono studi che abbiano dimostrato la loro pericolosità ma è anche vero che gli effetti si potrebbero esaminare dopo l’utilizzo protratto per un lungo periodo di tempo. In particolare, preoccupa l’antibiotico-resistenza di cui sono dotati molti organismi geneticamente modificati. Una qualità che potrebbe rendere inefficaci le terapie antibiotiche, se trasmessa all’uomo attraverso l’alimentazione con OGM.