NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Ritenzione idrica: i rimedi per combatterla

Ritenzione idrica: i rimedi per combatterla
da in Rimedi naturali, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Ritenzione idrica: i rimedi per combatterla

    Ritenzione idrica: vi spieghiamo quali sono i rimedi per combatterla. Il disturbo consiste nella tendenza dell’organismo a trattenere i liquidi. Questi, di conseguenza, si accumulano nel corpo soprattutto in alcune zone quali l’addome e i glutei. L’alimentazione e uno stile di vita errato, possono contribuire a provocare il problema ma in determinati casi, dipende dalla presenza di patologie ben precise come la disfunzione cardiaca o renale. La ritenzione idrica interessa molte persone, soprattutto le donne. Influisce sull’estetica della pelle ma può evolversi diventando cronica. Vediamo quali sono i rimedi naturali per la ritenzione idrica.

    Ritenzione idrica: come combatterla? Se affrontata nel modo corretto, a differenza della cellulite, può sparire gradualmente con risultati evidenti anche dopo un mese. Il primo passo per combattere il problema è capire quali sono le cause che l’hanno provocata. Alcuna cattive abitudini, a tavola oppure a lavoro, possono contribuire a determinare la comparsa della ritenzione idrica. Tra queste, l’eccesso di sale nel condimento delle pietanze, il fumo, gli alcolici, l’abuso di farmaci, indossare tacchi troppo alti oppure rimanere in piedi per molto tempo. La problematica è anche una delle cause dei piedi gonfi in gravidanza. In tutti i casi in cui il disturbo non dipende da patologie ben precise a carico del cuore o dei reni, per le quali sono necessari dei rimedi farmaceuti per la ritenzione idrica, le soluzioni naturali possono rivelarsi efficaci.

    I primi consigli per la ritenzione idrica riguardano innanzitutto la necessità di bere molta acqua. La quantità che andrebbe consumata quotidianamente, non deve essere inferiore al litro e mezzo. Alcuni medici consigliano di assumerne almeno due. È bene ricordare che quando si parla di liquidi da ingerire, in generale si fa riferimento a tisane, acqua e spremute.

    Le bibite zuccherate di tipo industriale, invece, andrebbero evitate a causa della presenza di sostanze chimiche.

    Per combattere la ritenzione idrica, un altro rimedio a cui potersi affidare è l’alimentazione. Per ridurre la tendenza dell’organismo a trattenere i liquidi, è necessario assumere la giusta quantità di fibre. Frutta e verdura sono gli alimenti che ne contengono in maggiore quantità. Tra i rimedi della nonna per la ritenzione idrica vi segnaliamo le spremute di arance. In generale, sono consigliati tutti gli alimenti ricchi di vitamina C come lattuga, peperoni, broccoli e cavolfiore. Tra le proprietà benefiche della tisana al finocchio, c’è anche la capacità di combattere il disturbo. Altra soluzione è il massaggio per la ritenzione idrica. Alcune attività sportive come il nuoto oppure andare in bici, sono particolarmente indicate in questi casi. Infine, vi segnaliamo anche l’efficacia dello yoga per la ritenzione idrica.

    543

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Rimedi naturaliSalute
    PIÙ POPOLARI