Differenza fra allergia e intolleranza: cosa cambia?

Differenza fra allergia e intolleranza: cosa cambia?
da in Allergia, Salute
    Differenza fra allergia e intolleranza: cosa cambia?

    Qual è la differenza fra allergia e intolleranza? Cosa cambia? Spesso si fa molta confusione fra i due concetti, i quali in realtà sono differenti tra di loro, nonostante siano accomunati da quasi gli stessi sintomi. Il meccanismo che sta alla base dell’allergia è diverso rispetto a quello che scatena un’intolleranza. Andiamo a vedere più in dettaglio in che cosa consistono.

    L’allergia è una reazione in cui si incorre, perché viene scatenata in maniera esagerata dal sistema immunitario. Questo meccanismo si attiva in base ad un allergene. Quest’ultimo viene percepito come un elemento estraneo e quindi possibilmente come una causa di danno. Il sistema di anticorpi che possiede il nostro organismo provoca una risposta immunitaria, che di solito è sproporzionata e può arrivare ad avere conseguenze gravi.

    I sintomi consistono in dolori addominali, diarrea, nausea, prurito, difficoltà respiratorie, gonfiore allo stomaco, problemi cardiaci, per arrivare, a volte, anche ad un vero e proprio shock anafilattico. In questo caso, specialmente se ci riferiamo ad allergie alimentari, la reazione si può considerare non tossica, anche se violenta. Inoltre il modo di reagire del nostro corpo è indipendente dalla dose di un dato cibo che si assume. L’unico rimedio consiste nell’eliminare totalmente l’alimento dalla nostra dieta oppure nel ricorrere al vaccino per l’allergia.

    Nel caso dell’intolleranza non viene per niente coinvolto il sistema immunitario.

    L’intolleranza, quindi, non è una risposta immunitaria dell’organismo. Di solito la reazione si ha quando si consuma una quantità abbondante di un determinato cibo e l’organismo si trova in difficoltà, perché non riesce a digerirlo in maniera corretta. I sintomi dell’intolleranza consistono in dolori addominali, diarrea, nausea, prurito e arrossamento della pelle. In questo caso la reazione si può considerare veramente tossica e dipende dalla dose dell’alimento che viene mangiato. Un rimedio potrebbe essere assumere quel determinato cibo, a cui si è intolleranti, in piccole quantità.

    Esistono anche delle forme di intolleranza alimentare che si possono confondere con le allergie. Si tratta, in questi casi, di pseudoallergie. Il meccanismo d’azione è quello che prevede la produzione di istamina, che il nostro organismo rilascia dopo l’ingestione di un alimento. A provocare questo tipo di risposta sono in particolare alcuni alimenti, come i crostacei, il pesce in scatola, i pomodori e il cioccolato. In termini medici queste intolleranze possono essere definite come una specie di allergia dovuta proprio alla produzione di istamina. Per risolvere ogni dubbio, ci si può sottoporre anche ai test specifici per allergie e intolleranze alimentari.

    514

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergiaSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI