NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I 5 benefici dello stare in piedi

I 5 benefici dello stare in piedi
da in Attività fisica, Salute
Ultimo aggiornamento: Lunedì 17/11/2014 16:28

    Quali sono i benefici dello stare in piedi? C’è chi sostiene che stare seduti per tanto tempo durante la giornata sia come fumare: sono diversi gli effetti negativi sulla salute per chi trascorre molto tempo su una sedia nel corso della settimana, ad esempio per gli impegni lavorativi. Una ricerca, condotta dall’endocrinologo James Levine, ha messo in evidenza che, per avere delle conseguenze positive sul nostro stato di benessere, abbiamo la necessità di rimanere in piedi. E non serve a nulla andare in palestra dopo diverse ore di lavoro durante le quali siamo rimasti seduti alla scrivania, perché gli effetti negativi della sedentarietà non possono essere annientati da una breve sessione di attività fisica. Vediamo, quindi, i benefici dello stare in piedi.

    Uno dei benefici che comporta lo stare in piedi riguarda la riduzione del rischio dell’insorgenza del diabete di tipo 2. Secondo la ricerca effettuata da Levine, ci sarebbe proprio una correlazione ben precisa tra lo stare seduti e i livelli di glucosio nel sangue. Come ha dimostrato uno studio del 2008, chi rimane seduto per molto tempo durante la giornata presenta dei livelli di glicemia maggiormente elevati, visto che le cellule non sono molto sensibili all’insulina e il glucosio non viene assorbito correttamente dal sangue.

    Muoversi poco durante la giornata può aumentare il rischio di obesità: i motivi per camminare sono veramente tanti. Levine ha realizzato un esperimento, che ha mostrato proprio un collegamento tra aumento di peso e sedentarietà. Un gruppo di impiegati è stato sottoposto ad una dieta che conteneva 1000 calorie in più rispetto al regime alimentare seguito normalmente. Nonostante tutti gli individui facessero lo stesso lavoro trascorrendo gran parte del tempo seduti, alcuni non hanno aumentato il loro peso. Si è scoperto che fare anche dei piccoli movimenti, come salire le scale invece di usare l’ascensore o spostarsi in un altro ufficio invece di inviare un’e-mail, può aiutare davvero molto.

    Una ridotta attività fisica può influenzare anche il rischio di insorgenza di cancro al colon o al seno. Diversi studi hanno dimostrato che stare seduti eccessivamente potrebbe causare, in alcuni casi, anche tumore al polmone o alla prostata. Non è ancora chiaro il meccanismo che sarebbe coinvolto, ma i ricercatori hanno scoperto che nei soggetti che stanno seduti per troppo tempo sarebbero presenti alcuni biomarcatori, come la proteina C-reattiva, che potrebbero essere collegati all’insorgenza dei tumori.

    Stare in piedi è una delle regole che fanno bene al cuore. Chi trascorre più di due ore al giorno seduto ha un rischio del 125% in più rispetto a chi sta in piedi di sviluppare malattie cardiovascolari, come dolore al torace o attacchi di cuore. Chi fa poca attività fisica e rimane seduto per più di cinque ore durante la giornata avrebbe un rischio due volte maggiore di incorrere in problemi di insufficienza cardiaca. Dei ricercatori britannici, nel 1950, hanno messo a confronto lo stato di salute degli autisti di autobus di Londra (che trascorrono molto tempo seduti) e dei controllori (che stavano, invece, spesso in piedi). Si è visto che gli autisti avevano avuto in misura maggiore problemi cardiaci.

    Tutti questi aspetti ci indicano che stare in piedi permette di ridurre, in generale, il rischio di mortalità. Lo ha messo in luce anche una ricerca del 2012, che ha dimostrato che, riducendo il tempo di sedentarietà a tre ore al giorno, aumenterebbe di due anni l’aspettativa di vita. Naturalmente lo stare in piedi deve essere accompagnato anche da un’adeguata alimentazione e dall’esercizio fisico, svolto a casa o in palestra. E bisogna ricordarsi che ci sono molte altre situazioni che ci portano a stare seduti al di fuori dell’attività lavorativa, come la guida dell’automobile o il tempo trascorso davanti alla tv. Bisognerebbe, quindi, fare molta attenzione, ma non è necessario esagerare: stare in piedi per troppo tempo può causare mal di schiena, problemi ai piedi o dolori alle ginocchia.

    830

    PIÙ POPOLARI