Limone: proprietà, benefici e controindicazioni

Limone: proprietà, benefici e controindicazioni
da in Alimentazione, Frutta, Salute
    Limone: proprietà, benefici e controindicazioni

    Limone: quali le sue proprietà e i benefici, oltre che le controindicazioni? Questo frutto è ricco di vitamina C e svolge il ruolo di vero e proprio antiossidante, utile contro i radicali liberi, che sono responsabili delle malattie degenerative. Il limone rafforza le difese immunitarie e ha un potere disintossicante. E’ utile contro l’acidità gastrica e svolge un’azione antisettica e battericida.

    Le proprietà del limone sono innanzitutto astringenti, infatti va usato soprattutto in caso di diarrea e rientra fra i rimedi naturali per combattere la nausea. Il limone riesce a svolgere un’azione benefica contro l’acidità gastrica, aiutando il fegato e il pancreas a smaltire più facilmente gli zuccheri o i grassi saturi. Se assumiamo il succo di limone la mattina a digiuno, possiamo riequilibrare l’intestino. Svolgendo un’azione antisettica e battericida, può essere utile per rallentare lo sviluppo dei batteri e quindi per evitare il presentarsi di problemi di alitosi o di stomatiti. Può essere importante per depurare il fegato in modo naturale.

    Il limone è inoltre un ottimo antiossidante, che agisce contro i radicali liberi, i quali sono i principali imputati dell’invecchiamento cellulare e delle malattie degenerative, in primo luogo arteriosclerosi, artriti e infarto. Essendo ricco di vitamina C, questo frutto può essere importante per combattere l’ipertiroidismo, le malattie infiammatorie o lo scorbuto. Il limone abbonda anche di altre vitamine, come la A e la B, che sono importanti per garantire l’equilibrio del sistema nervoso, il funzionamento del fegato e la rigenerazione della pelle.

    In particolare la vitamina PP, di cui il limone abbonda, svolge un ruolo essenziale nel prevenire le dermatiti.

    Il limone è in grado di rafforzare le difese immunitarie dell’organismo, proteggendo dal sopraggiungere di raffreddori e di influenze. Se sciolto in acqua calda e inalato, si può utilizzare anche per curare gli attacchi d’asma. L’olio essenziale contenuto nella scorza può essere usato per combattere il mal di testa. Notevoli sono anche le proprietà cosmetiche attribuibili al limone: combatte l’acne e i punti neri, aiuta in caso di capelli secchi e sfibrati e, se mescolato con il miele, si può creare una ceretta che lascia la pelle morbida.

    Le controindicazioni del limone si riferiscono soprattutto a chi soffre di infiammazioni gengivali. In questo caso il succo potrebbe svolgere un’azione irritante, quindi sarebbe meglio assumerlo insieme all’acqua. Attenti devono stare anche coloro che soffrono di gravi insufficienze epatiche o che hanno patologie che ostacolano la capacità dell’organismo di trasformare l’acido citrico nel corso della digestione.

    Bisognerebbe evitare di aggiungere il succo di limone all’acqua bollente, perché in questo caso si rischia di compromettere le sue proprietà dovute soprattutto all’azione della vitamina C. Un mito da sfatare è quello secondo il quale il limone possa causare acidità gastrica. Il succo di limone favorisce la formazione di carbonati alcalini, combattendo proprio l’irritazione allo stomaco.

    618

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneFruttaSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI