Cistite: sintomi e rimedi

Cistite: sintomi e rimedi
da in Salute
Ultimo aggiornamento:
    Cistite: sintomi e rimedi

    Cistite: quali i sintomi e i rimedi? Le infezioni dell’apparato urinario possono essere piuttosto comuni. Nei bambini i sintomi sono più difficili da scoprire e spesso la febbre è indicativa del disturbo. Negli adulti il segnale più rilevante è costituito dal bruciore o dal dolore durante la minzione. Le cause sono da rintracciare nel contagio ad opera di specifici batteri. Scopriamo qual è il quadro sintomatologico della cistite e quali sono le cure, alle quali si può fare ricorso.

    I sintomi della cistite variano a seconda dell’età. Nei bambini più piccoli possono essere generici. Il bambino sembra soffrire di una certa irritabilità, mangia poco o vomita. Spesso i bambini più piccoli hanno la febbre, che si ostina a non andare via. Nelle persone adulte la febbre non è sempre presente e la sintomatologia è rappresentata dal dolore e dal bruciore durante la minzione. Chi ha un’infezione urinaria ha un continuo stimolo ad urinare e si può svegliare anche durante la notte per andare in bagno. Nelle urine può comparire del sangue, in caso di cistite emorragica. Inoltre si possono manifestare altri sintomi, come un mal di schiena nella parte bassa, che corrisponde alla zona della vescica.

    I rimedi per la cistite consistono negli antibiotici. Il tipo di antibiotico utilizzato per le cure dipende dal batterio che ha causato l’infezione e dalla gravità del disturbo. In genere i farmaci vanno utilizzati per lungo tempo, perché bisogna assicurarsi che la cistite si sia risolta completamente, in modo da non avere una recidiva. Contemporaneamente può essere utile assumere liquidi in abbondanza. Il ricovero in ospedale, specialmente per i più piccoli, è necessario soltanto se hanno meno di 6 mesi, se sono disidratati, vomitano e non riescono ad assumere farmaci per via orale e se si sospetta un’infezione ai reni, che potrebbe sfociare anche in un’insufficienza renale acuta e cronica.

    Esistono anche dei rimedi naturali da non sottovalutare. Per esempio, si può fare ricorso al mirtillo americano o all’uva ursina. Il primo agisce impedendo ai batteri di aderire alle pareti delle vie urinarie. La seconda ha un’azione antibatterica molto efficace, che può essere utilizzata anche come prevenzione delle infezioni nelle vie urinarie.

    Fondamentale è la prevenzione, che si deve mettere in atto attraverso il rispetto di alcune regole importanti. E’ fondamentale bere frequentemente, per depurare l’organismo, è essenziale che le minzioni siano frequenti durante la giornata, rispettare un’igiene intima con regolarità, evitare gli indumenti intimi sintetici e troppo stretti, combattere la stitichezza e la diarrea e limitare i bagni in piscina o quelli troppo lunghi nella vasca o, comunque, non lasciarsi asciugare addosso gli slip bagnati, ma cambiarli appena è possibile.

    554

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Salute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI